Bari, Grosso: "Pari giusto, adesso serve più coraggio"

Serie B
Fabio Grosso, allenatore del Bari (lapresse)

L'allenatore biancorosso dopo lo 0-0 del Tombolato: "Siamo stati un po' timidi, ma non ho rimpianti sulla gara disputata. Galano? Si è allenato poco in settimana, per questo non è partito titolare"

SERIE B, CLASSIFICA E RISULTATI DELLA 31^ GIORNATA

Terzo pareggio consecutivo: continua il momento senza vittorie del Bari. Dopo le delusioni con Pro Vercelli e Spezia, uno 0-0 più facile da ipotizzare quello maturato sul campo del Cittadella, in classifica sopra ai pugliesi di 3 punti (ma con una partita in più). Nonostante l’aggancio fallito ai veneti, soddisfatto Fabio Grosso al termine della gara: “Siamo venuti qua per giocarcela - ha spiegato - e infatti ho messo in campo tanti giocatori offensivi. Contro una buona squadra siamo riusciti a non subire molte azioni, anche se nel primo tempo siamo stati un po' timidi. Risultato alla fine è stato giusto: entrambe le squadre hanno provato a superarsi ma non ci sono riuscite”. Analizzando più nel dettaglio il match, poi: “A un certo punto della ripresa era nelle nostre mani, arrivavamo sulla trequarti con facilità e ho pensato che con più qualità in avanti avremmo potuto fare bottino pieno. Per questo nel secondo tempo ho inserito Brienza e Galano. Certo, nel finale ci hanno messo pressione e hanno avuto più occasioni di noi".

"Nessun rimpianto. Nelle difficoltà miglioreremo"

Grosso ha poi spiegato le scelte iniziali del suo undici, con l’esclusione di Galano: “Si è allenato poco in settimana, Sabelli invece stanotte non ha chiuso occhio, ha avuto un problema ai denti. Rimpianti? Non ne ho. Ricordo bene che contro la Cremonese abbiamo vinto senza brillare. In un campionato tutti hanno i punti che meritano”. Guardando alle prossime sfide, infine: “È ancora lungo il percorso da fare. Molti avversari lasciano punti per strada. Le prossime sono partite difficili, serve coesione ma anche coraggio ed entusiasmo. DI facile non c'è nulla. Anderson? A me oggi è piaciuto, non si può pensare che devasti il campionato da solo. Ci sono momenti e momenti. Nelle difficoltà troveremo i margini per migliorare”, ha concluso l’allenatore biancorosso.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.