Avellino, lussazione alla spalla per Bidaoui: rischia tre settimane di stop

Serie B

In seguito ad uno scontro con Balzano avvenuto nel match tra Avellino e Pescara, Bidaoui ha riportato una lussazione alla spalla che dovrebbe tenerlo lontano dai campi di gioco per tre settimane

Non c’è pace per Soufiane Bidaoui, costretto ad abbandonare dopo pochi minuti di gioco il match tra Avellino e Pescara per colpa di una lussazione alla spalla. Appena tornato a disposizione di Novellino dopo un problema al piede, il giocatore classe ’90 ha dovuto alzare bandiera bianca dopo un duro scontro con Balzano, che potrebbe tenerlo in infermeria per diverse settimane. Bidaoui si sottoporrà nelle prossime ore ad accertamenti medici che dovranno valutare non solo l’entità dell’infortunio, ma anche i tempi di recupero che, secondo le prime stime, dovrebbero aggirarsi intorno ai venti giorni. Un colpo duro da incassare per Novellino, che dovrà dunque fare di nuovo a meno del proprio attaccante esterno.

Le parole di Novellino

La prestazione fornita contro il Pescata ha soddisfatto Walter Novellino, contento dell’atteggiamento dei suoi ragazzi: "La squadra va solo elogiata, perché dopo il ko di Salerno ha saputo reagire contro una formazione come il Pescara che ambisce ai playoff. Abbiamo sfiorato qualche gol, non ci siamo arresi e questo ci farà bene per il futuro. Il rigore su Castaldo nel finale era netto, avremmo potuto vincere se l’arbitro avesse fischiato. Forse c'è stata anche un po' di paura, ma sul pari abbiamo provato anche a vincerla ed è stato un bel segnale, non era scontato dopo la figuraccia di Salerno. Conviviamo con i risultati, ma sono convinto che questa squadra al di là dei risultati può raggiungere l'obiettivo con unità e compattezza. Se Novellino resta o va via non importa, qui si gioca a calcio e io lo faccio giocare. Oggi abbiamo prodotto tantissimo. Non era certo semplice dopo la brutta figura di Salerno, la squadra ha dimostrato carattere e questo mi soddisfa. Se avessimo vinto non si sarebbe gridato allo scandalo. La difesa? Sono fiducioso, certo se sbagliassimo meno sarebbe meglio ma siamo una squadra giovane, alcuni ragazzi non avevano mai giocato in B, ci sono degli errori da rivedere ma oggi la cosa più importante è stato il carattere, più degli errori".

I più letti