Scamacca: "Alla Cremonese mi trovo molto bene"

Serie B
cremonese_getty

"Non ho resistito alla chiamata prima del Sassuolo e poi della mia attuale squadra, ho giocato cinque delle ultime sette partite", ha parlato il giocatore dal ritiro azzurro. Giornata di celebrazioni per i 115 anni allo stadio contro l’Entella

Per la Cremonese la prossima sarà una partita speciale. Contro la Virtus Entella, infatti, il club lombardo festeggerà 115 anni di storia e per farlo al meglio il club ha pensato a una doppia iniziativa per i suoi tifosi. Ad annunciarle è lo stesso club, con una nota sul proprio sito: “Domenica, in occasione della gara con la Virtus Entella, la divisa dei grigiorossi sarà arricchita da un ricamo con filo d’oro che reca la dicitura: “U. S. Cremonese 1903-2018”. Accanto alla divisa indossata nell’occasione, Proprietà e Società hanno previsto altre iniziative a beneficio dei tanti sostenitori che vorranno essere presenti allo “Zini” per incitare la Cremo in questo momento fondamentale della stagione. Le donne e gli under 18 entreranno gratuitamente, mentre è stata adottata la tariffa promozionale “Buon compleanno Cremo” per coloro che vorranno assistere alla gara dal rinnovatissimo Settore Distinti: il biglietto intero costerà infatti 2 euro”.

E ancora: "Saranno tanti anche gli ex grigiorossi presenti domenica allo Zini. Tra questi i protagonisti della memorabile vittoria di Wembley che 25 anni fa, nel tempio londinese del calcio, conquistarono il Trofeo Anglo Italiano. Tra il primo e il secondo tempo scenderanno ancora una volta in campo per raccogliere l’ovazione del pubblico grigiorosso. Al termine i grigiorossi di ieri e di oggi saranno ospiti dei ragazzi della Curva Sud “Erminio Favalli” al bocciodromo dove si terrà una grande festa”. La squadra di Tesser, in difficoltà a causa dei tanti infortunati intanto continua a lavorare sul campo in attesa di ritrovare anche Gianluca Scamacca, protagonista con la maglia delle giovanili azzurre. Proprio il giocatore, dal ritiro dell’Italia ha parlato così: “Con questo gruppo ci conosciamo da molto tempo e siamo molto affiatati, so che quando siamo in campo possiamo contare l’uno sull’altro, sicuri che ognuno darà il massimo. Grazie a questo, ho potuto dare un contributo decisivo contro i greci: i due gol sono stati una liberazione, era da tempo che non giocavo una partita così importante in Azzurro. Mi mancava l’Italia e non ho resistito alla chiamata prima del Sassuolo e poi della Cremonese, dove oggi mi trovo meravigliosamente bene e con cui ho giocato cinque delle ultime sette partite".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche