Spezia-Ascoli 1-1, Varela riacciuffa Marilungo al 91°: GOL E HIGHLIGHTS

Serie B

La 32^ giornata di Serie B si apre con la sfida del Picco, che vede in campo due delle squadre più in difficoltà in questo momento della stagione. La partita termina con un pareggio agguantato nel finale dagli ospiti col gol dell'uruguayano Varela, che permette agli uomini di Serse Cosmi di muovere la classifica e salire a quota 30 punti

CLICCA QUI PER RIVIVERE OGNI MINUTO DI SPEZIA-ASCOLI

SERIE B: CLASSIFICA E RISULTATI

SPEZIA-ASCOLI 1-1

70' Marilungo (S), 91' Varela (A)

Varela nel finale agguanta Marilungo, in una partita molto dura dal punto di vista fisico e nervoso per entrambe le squadre. Per i padroni di casa brilla l'ex Empoli, al settimo gol in campionato, in rete nel secondo tempo dopo il rosso al compagno di squadra Luca Mora (42° primo tempo). Negli ospiti, fondamentali i cambi di Cosmi, che permettono ai marchigiani di mantenere viva la speranza-salvezza.

Le scelte

Gallo decide di giocarsela con una formazione offensiva: lo Spezia infatti scende in campo con un 4-3-1-2 sbilanciato in avanti, visto che dietro le punte viene scelto Marilungo a supporto di Granoche e Forte. In porta sorpresa-Manfredini al posto di Di Gennaro. Serse Cosmi schiera i suoi con un 3-5-2 con Clemenza in attacco, a giocare 48 ore dopo l’impegno di 85 minuti con l’Under 20 in Repubblica Ceca.

Primo tempo

Parte subito forte lo Spezia: la formazione offensiva scelta da Gallo viene rispecchiata dall'atteggiamento propositivo e intraprendente dei suoi giocatori, che cercano il gioco sulle fasce appoggiandosi ai terzini De Col e Lopez. La spinta degli esterni permette di creare occasioni nel primo quarto d'ora, con l'Ascoli che fatica a contenere la proposta offensiva dei padroni di casa. Gli uomini di Gallo sfiorano il gol per due volte tra il 10° e il 12°. Prima Forte gira verso la porta col destro centrando il palo in pieno, mentre due minuti dopo è Mora a vedere il suo tiro (deviato) uscire di pochissimo. Mentre De Col si fa male al 20° e deve essere sostituito da Augello (fuori ruolo in quanto mancino) 4 minuti dopo, ecco che la partita gira nel finale di tempo. Luca Mora, infatti, viene cacciato da Piscopo per una gomitata al 42°. 9 minuti prima, lo stesso centrocampista ex Spal era stato ammonito per una trattenuta ai danni di Clemenza: sulla gomitata la decisione di Piscopo sembra corretta, rosso diretto per Mora. Finale di tempo quindi all'insegna del nervosismo, con la partita che finisce dopo 4 minuti di recupero.

Secondo tempo

Molto poco spettacolo nella seconda frazione al Picco: pochi, pochissimi tiri in porta dele due squadre, con i padroni di casa che si coprono fin dall'inizio della ripresa, con Bolzoni che sostituisce Forte nel nuovo 4-3-2 disegnato da Gallo dopo il rosso a Mora. Spezia più bloccato, Ascoli mai incisivo. Produzione offensiva di entrambe le squadre che in pratica rasenta lo zero, almeno nella prima parte del secondo tempo. Al 70° il lampo: cross da corner battuto da Lopez e Marilungo, uno dei più piccoli in area di rigore, trova una gran girata di testa che sblocca la gara e lo porta a 7 gol in campionato. È 1-0 per Gallo e lo Spezia, con l'allenatore di casa che si copre immediatamente inserendo Capelli per Granoche, mentre Cosmi fa il contrario: fuori Gigliotti, dentro Ganz, dopo gli innesti di De Santis e Lores Varela. È Pinto però a creare il pericolo maggiore al 75°: partendo da sinistra, l'esterno mancino si sposta verso il centro calciando con il destro da lontano. La parabola della palla (indirizzata verso l'alto) viene controllata da Manfredini, anche se più di un brivido scorre sulla schiena dei padroni di casa e dei loro tifosi, visto che il tiro finisce sulla parte alta dell'esterno della rete. La partita si innervosisce di nuovo, con un pallone che l'Ascoli non restituisce allo Spezia all'87°: nasce una mischia in mezzo al campo, con Granoche che salta dalla panchina per urlare contro l'arbitro. Il tutto si conclude con tre gialli: Capelli, Addae e lo stesso Granoche. Quaranta secondi dopo la segnalazione del recupero di 4 minuti, ecco il pareggio degli ospiti: Lores Varela, infatti, col sinistro sorprende Manfredini che non trattiene la conclusione dell'uruguayano, al terzo gol in questa Serie B. L'ex Pisa non trovava la via del gol da settembre e permette a Serse Cosmi di agguantare un punto fondamentale in ottica classifica. Momentaneamente, infatti, l'Ascoli è a 30 punti al terz'ultimo posto, mentre lo Spezia sale a quota 42 al decimo posto.

IL TABELLINO

Spezia (4-3-1-2): Manfredini; De Col (24' Augello), Terzi, Giani, Lopez; Juande, Mora, Maggiore; Marilungo; Granoche (73' Capelli), Forte (46' Bolzoni). 
Ascoli (3-5-2): Agazzi; Padella, Mengoni (62' De Santis), Gigliotti (73' Ganz); Mogos, Addae, Buzzegoli (58' Varela), D'Urso, Pinto; Clemenza, Monachello.

Ammoniti: 33' Mora, 46' Buzzegoli, 52' Mogos, 87' Addae, 87' Capelli, 88' Granoche (dalla panchina)
Espulsi: 42' Mora

I più letti