Virtus Entella, Aglietti: "Ce la siamo giocata alla pari con il Palermo"

Serie B

L'allenatore biancazzurro dopo il KO casalingo per 2-1 con il Palermo: "Non abbattiamoci, questa è la strada giusta da percorrere e abbiamo avuto anche un po' di sfortuna. Abbiamo tenuto testa a una grande squadra"

SERIE B, RISULTATI E CLASSIFICA AGGIORNATA

Un’ottima Virtus Entella non basta: a vincere a Chiavari è il Palermo di Tedino, capace di fermare i liguri reduce da due vittorie consecutive. Una partita bella e giocata su alti ritmi, che ha visto trionfare i rosanero per 2-1. Nonostante la battuta d’arresto, può dirsi soddisfatto Alfredo Aglietti, che così ha commentato il risultato a fine gara: “Abbiamo fatto un’ottima partita contro una signora squadra - ha detto - Siamo stati puniti dagli episodi e da un po’ di sfortuna. In questo periodo in casa non siamo fortunati, sia col Cittadella, come anche in altre gare, avremmo meritato di più. L’atteggiamento da parte di tutti è da tenere in forte considerazione perchè non sempre incontreremo squadre come il Palermo e non sempre avremo questa sfortuna. Il trequartista? A breve è difficile. Comunque anche il 3-5-2 ci sta dando dei risultati. Bisogna avere coerenza nel portare avanti quello che si fa. Dipenderà anche da chi avrò a disposizione. Detto questo conta l’atteggiamento al di là del modulo”.

"Non abbattiamoci, la strada è giusta"

Squadra che ha mostrato carattere, l’Entella: “Dipende dai momenti - ha spiegato Aglietti - È chiaro che quando arrivano i risultati affronti la partita successiva con più fiducia. Ci abbiamo creduto fino alla fine e abbiamo giocato alla pari contro una grande squadra. Non dobbiamo farci abbattere da questa sconfitta, perchè la strada che abbiamo intrapreso è quella giusta e lo dimostrano le prestazioni che stiamo facendo. Bisogna guadare quello che è stato fatto, il risultato ci dice male, ma è vero che se continuiamo a giocare così i risultati torneranno ad arrivare. Ora abbiamo due partite difficilissime fuori che per noi saranno due crocevia”. Una battuta finale su Troiano: “Michele sta meglio, anzi sta bene. Per noi è un giocatore importantissimo. Abbiamo bisogno di lui come degli altri. Per il rush finale sarà importante recuperare tutti”, ha concluso l’allenatore biancazzurro.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche