Palermo, Tedino: "A Parma gara difficile, ma non sarà decisiva"

Serie B

Parla l'allenatore rosanero: "A Parma sarà una sfida difficile, ma non sarà uno spartiacque. Si affronteranno due squadre che hanno dimostrato di poter essere protagoniste, dovremo avere umiltà e spirito di sacrificio"

Dopo l'ennesima vittoria ottenuta contro l'Entella, il Palermo ora si gioca la chance di superare il Frosinone e rientrare nelle posizioni utili per la promozione diretta in Serie A. L'impegno, però, è di quelli difficili, in casa di un Parma alla ricerca di punti preziosi per proseguire la marcia verso i playoff. Partita presentata così da Bruno Tedino: "Sarà una partita difficile, ma non spartiacque – ha dichiarato l'allenatore rosanero al sito ufficiale del Palermo – Noi dobbiamo pensare a fare il nostro percorso, cercheremo di vincere la partita ma con intelligenza. Il Parma sta facendo un campionato importante, così come noi, e stiamo dimostrato di poter essere protagonisti. Abbiamo avuto pochissimi giorni per preparare questa partita insidiosa, ma l'affronteremo con grande volontà e spirito di sacrificio".

Sulle scelte di formazione

Tedino parla poi delle possibili scelte di formazione: "Dovremmo recuperare qualche infortunio, ma abbiamo comunque qualche problema – prosegue l'allenatore – In quattro giorni abbiamo giocato due partite, sarà difficile riproporre gli stessi undici dell'ultima gara contro l'Entella. Dovremo valutare chi sta bene. La difesa? Rajkovic dà grandi garanzie, è un ragazzo fantastico. Valuteremo le sue condizioni. Dawidowicz speriamo di recuperarlo quanto prima, Aleesami va verso il rientro e valuteremo se schierarlo o meno dall'inizio. L'attacco? La Gumina sta dimostrando grandi qualità, ma giocare due partite in quattro giorni non è facile. Lui e Nestorovski potrebbero giocare insieme, ma devono giocarsi il posto come tutti gli altri attaccanti. Ho tante soluzioni, dobbiamo gestire al meglio le energie".

I più letti