Cremonese, Tesser: "Non c’è serenità"

Serie B
Attilio Tesser, Cremonese (Getty)
Tesser_getty

"Doveva essere la partita della rinascita ed invece è stato tutto l’opposto. In tre minuti abbiamo subito l’uno-due micidiale del Foggia che ha cambiato completamente volto alla gara. Sento la fiducia di tutti, anche se non ho ancora parlato con la dirigenza"

Altro ko per la Cremonese che viene sconfitta anche dal Foggia in casa. Allo Zini finisce 4-0 per la formazione rossonera e i grigiorossi vedono sempre più lontana la data dell’ultimo successo. Un altro stop firmato Kragl, Mazzeo, Nicastro e Zambelli e che lascia così ferma la squadra di casa ferma a quota 41 punti in classifica, al tredicesimo posto. Al termine di un’altra partita complicata è stato lo stesso allenatore grigiorosso a commentare il match e il momento del gruppo; queste le parole di Attilio Tesser dopo il novantesimo ai microfoni di Sky Sport: "Questa è sicuramente una sconfitta pesante e difficile da digerire. Non avevamo mai perso con così tanti gol di differenza. A questa squadra ora manca lo spirito di gruppo, quello che avevamo qualche mese fa. Sento la fiducia di tutti, anche se non ho ancora parlato con la dirigenza. E’ ovvio che in momenti difficili come questi tutto sia in discussione, pure l’allenatore. Ci voleva più coraggio in alcuni frangenti. Manca quello spirito di gruppo che abbiamo avuto fino a metà febbraio. Dobbiamo lavorare forte soprattutto a livello psicologico. E’ normale che quando le cose non vanno bene tutto sia in in bilico. Sento però la fiducia dell'ambiente, vedremo cosa accadrà".

"Doveva essere la partita della rinascita ed invece è stato tutto l’opposto. In tre minuti abbiamo subito l’uno-due micidiale del Foggia che ha cambiato completamente volto alla gara. Fino al primo gol avevamo giocato alla pari. Fino ad oggi non avevamo mai perso così, come detto, con 4 gol di scarto. Massimo con uno. Dobbiamo ritrovare la serenità che avevamo nella prima parte del campionato. Tutti ci consideravano la squadra rivelazione. Purtroppo c’è tanto scoramento per cui ci toccherà lavorare soprattutto di testa. Non arrivano i risultati ma non perché lavoriamo male. Il Foggia è una delle prime squadre del girone di ritorno, reduce da due sconfitte maturate in situazioni un po’ particolari: a Parma hanno giocato in dieci per la maggior parte della partita giocando comunque molto bene, mentre con l’Empoli è stato come sempre molto offensivo e con personalità nonostante i gol incassati".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport