Venezia, Inzaghi: "A Perugia sfortunati ma stiamo bene"

Serie B
Filippo Inzaghi, Venezia (Getty)
inzaghi_pp_getty

L’allenatore: "Sono soddisfatto di quello che ho visto nell’ultima gara, è vero che non abbiamo vinto, ma è altrettanto vero che la squadra ha giocato un’ottima partita. Avremmo potuto vincere, domani ci sarà tanta gente allo stadio, siamo carichi e cercheremo di fare risultato"

In Serie B si torna in campo per l’infrasettimanale, anche il Venezia di Filippo Inzaghi vuole riuscire a tornare alla vittoria nell’appuntamento in calendario contro la Virtus Entella. Un’occasione da non fallire per continuare a sognare in questo finale di campionato. Nella conferenza stampa della vigilia l’allenatore ha presentato i temi della partita e ha parlato anche del momento della squadra in vista dell’appuntamento di domani sera al Penzo. "Sono soddisfatto di quello che ho visto a Perugia - dice l’allenatore della squadra veneta - è vero che non abbiamo vinto, ma è altrettanto vero che la squadra ha giocato un’ottima partita. Siamo stati sfortunati negli episodi chiave, avremmo potuto vincerla. Domani ci sarà tanta gente allo stadio, siamo carichi e cercheremo di fare risultato. Se dovessimo vincere faremo un bel balzo in classifica, di questo siamo consapevoli, così come della nostra forza. Per i playoff ce la giocheremo fino in fondo. Non mi aspettavo di trovare l’Entella così in basso in classifica, è una squadra con tanti giocatori esperti e di categoria, è una sorpresa trovarla qui. La formazione? Sabato avevo visto bene Marsura e Suciu e hanno giocato, domani non so se farò cambi e quanti ne farò".

"Ci sono ancora due allenamenti e devo capire come hanno recuperato i ragazzi. Scenderà in campo come sempre chi mi offre maggiori garanzie. Andranno in campo i migliori. Ma dobbiamo essere più cinici e anche se abbiamo una classifica invidiabile, accettiamo il pareggio. Vincere sarebbe stato importante contro il Perugia ma non bisogna mai dimenticare che siamo una neopromossa e se una squadra neopromossa viene a giocare a Perugia in questo modo, propositivo e aggressivo penso che possiamo coronare il nostro sogno. Anche oggi la prestazione c’è stata, le prestazioni ci sono sempre state e se dovessimo vincere la prossima sarebbe un ulteriore mattoncino verso il nostro sogno. Fuori casa abbiamo raccolto meno di quanto meritato e prodotto, ultimamente ci gira un po’ male. Anche oggi siamo stati sfortunati, c’è stato questo questo tiro rimpallato due volte e Buonaiuto ha segnato, però prendiamoci la prestazione che è quella che ci permetterà di raggiungere gli obiettivi".