Avellino, Foscarini: "Non facile fermare il Cittadella"

Serie B

L’allenatore biancoverde: "Quando c’è grande convinzione può succedere di tutto. Nelle ultime gare l’avversario ha poi ritrovato brillantezza e forma fisica". Sono 21 i convocati per la sfida del Partenio-Lombardi 

L’Avellino cerca di tornare alla vittoria e Claudio Foscarini dovrà provare a ritrovare il successo contro la sua ex squadra. I biancoverdi se la vedranno con il Cittadella di Roberto Venturato. Alla vigilia del match proprio l’allenatore della squadra campana ha parlato dell’impegno di domani e del momento dei suoi ragazzi. “Venturato è un amico - ha iniziato sottolineando Foscarini - magari non ci siamo frequentati tanto, ma mi ricordo bene quando veniva al Tombolato a vedere i nostri allenamenti. Sorrido al pensiero, in quei momenti non avrei mai pensato potesse essere il mio sostituito. Lo rivedrò con molto piacere, anche perché come persona, per il suo modo di lavorare, noto una certa continuità con i miei trascorsi. Venturato ha portato le sue idee, e il Cittadella è cresciuto sotto la sua guida: merito suo e della società che porta avanti un progetto ben preciso. Non sono sorpreso da quello che stanno facendo i granata, quando me lo chiedono rispondo di no, perché quando le società operano e lavorano bene, non ti devi meravigliare dei successi sportivi. È giusto che il Cittadella stia lottando per qualcosa di importante”.

“I dati parlano chiaro: è la squadra più brava di tutte in trasferta. Sa coniugare una grande organizzazione di gioco al modo di interpretare il calcio in maniera sbarazzina. Conosco come gioca ma non è facile fermare il Cittadella, con il suo centrocampo mobile e gli attaccanti molto veloci, e so che ambisce a stupire sino alla fine. Quando c’è grande convinzione può succedere di tutto. Nelle ultime gare ha poi ritrovato brillantezza e forma fisica». Per quanto riguarda poi la formazione, l'Avellino sa di non poter più sbagliare e per ritrovare la giusta strada l’allenatore dovrà rinunciare ancora a Cabezas e Bidaoui. Probabile l’utilizzo di un 4-4-1-1 con Morosini alle spalle di Castaldo. Al termine della rifinitura è poi stato reso noto l’elenco dei 21 convocati per la sfida in casa contro il Cittadella. Questi tutti i nomi. Portieri: Casadei, Lezzerini, Radu. Difensori: Falasco, Kresic, Migliorini, Morero, Ngawa. Centrocampisti: D’Angelo, De Risio, Di Tacchio, Gavazzi, Laverone, Molina, Moretti, Morosini, Vajushi, Wilmots. Attaccanti: Ardemagni, Asencio, Castaldo.

I più letti