user
30 aprile 2018

Venezia, Inzaghi: "Per il secondo posto è troppo tardi"

print-icon
inzaghi_getty

Filippo Inzaghi, Venezia (Getty)

Così alla vigilia della Pro Vercelli: "Abbiamo tre squadre davanti, siamo in svantaggio negli scontri diretti con Frosinone e Parma. Continuo a guardare il Foggia, perché il nostro obiettivo continua ad essere quello di entrare nei playoff e non può diventare tutto normale quello che stiamo facendo"

Reduce dalla bella e netta vittoria contro il Palermo, il Venezia di Filippo Inzaghi si avvicina alla sfida contro la Pro Vercelli con l’umore alto e la convinzione di poter ancora fare bene. La squadra che meno di un anno fa veniva promossa dalla Lega Pro alla B ora sogna un altro salto, ma per provare a raggiungere la Serie A serve continuare a fare punti per arrivare in zona playoff e giocarsi i, grande traguardo stagionale fino alla fine. Alla vigilia del ritorno in campo ha parlato anche l’allenatore. Inzaghi ha così avuto modo di concentrarsi sull’avversario e anche sul momento del suo gruppo: “Ho guardato le partite del weekend, i risultati sono stati belli - ha dichiarato Inzaghi - il secondo posto? È troppo tardi per quel traguardo, mancano quattro partite e abbiamo tre squadre davanti, siamo in svantaggio negli scontri diretti con Frosinone e Parma. Io continuo a guardare il Foggia, perché il nostro obiettivo continua ad essere quello di entrare nei playoff e non può diventare tutto normale quello che stiamo facendo. Altre cose non ha senso nominarle per i motivi che ho detto. Ho visto Pro Vercelli-Parma, la Pro ha fatto una grandissima partita contro la seconda in classifica e ha vinto. Questo dev’essere un monito per noi, martedì ci sarà una partita difficilissima su un campo particolare in sintetico".

Il presidente del club veneto Tacopina, inoltre, nelle scorse ore ha parlato anche lui del momento della squadra veneta e si è poi anche concentrato sul futuro dell’allenatore in vista della prossima annata: “Non mi interessano le speculazioni giornalistiche - ha risposto Inzaghi - è normale che gli allenatori vengano accostati a questa o quella squadra. Leggo che Inzaghi andrà al Genoa, al Barcellona, al Sassuolo. Con Inzaghi parlo tutti i giorni, abbiamo il quarto o quinto budget della Serie B, tutti stiamo facendo il massimo sforzo. Adesso il futuro è martedì a Vercelli, in questo momento il nostro futuro è martedì”, ha detto il presidente del Venezia.

Serie A, gli highlights

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi