Avellino, Taccone: "Meritiamo la salvezza. Castaldo? E' un vero trascinatore"

Serie B

Il presidente dell’Avellino ha parlato del momento della squadra, sottolineando come la salvezza sia ampiamente alla portata di Castaldo e compagni: "Meritiamo di rimanere in serie B"

CLICCA QUI PER LA CLASSIFICA DI SERIE B

CLICCA QUI PER TUTTI GLI HIGHLIGHTS

Il pareggio ottenuto ad Ascoli è ormai alle spalle, l’Avellino adesso si prepara per il prossimo impegno con lo Spezia, match da non fallire per proseguire la propria corsa verso la salvezza. I biancoverdi hanno a disposizione solo un risultato, tre punti sono fondamentali a due giornate dalla fine per evitare gli spareggi playout. A supportare la squadra c’è anche il presidente Taccone, convinto di poter centrare l’obiettivo stagionale: "Abbiamo dimostrato di meritare di rimanere in serie B, ci attendono due gare complicate a partire da quella con lo Spezia. Vorrei far entrare tutti gratis ma non è possibile, per questo motivo metterò in vendita i biglietti a prezzi bassissimi. C’è la necessità di avere uno stadio pieno, di un pubblico che spinga i ragazzi a una vittoria fondamentale perché conquistando i tre punti contro lo Spezia non dico che saremo salvi ma di certo andremmo a Terni con maggiore serenità e tranquillità".

Capitolo Foscarini

Taccone poi si sofferma sul Claudio Foscarini, chiamato dopo l’esonero di Novellino: "Subito dopo il suo arrivo gli ho suggerito di azzerare le gerarchie e di mettere in campo i più meritevoli. Ha fatto tutto in maniera tranquilla e decisa, ottenendo risultati. Wilmots? Ci ho scommesso e credo di aver visto bene. Di Castaldo ho parlato con il presidente del Frosinone e Stirpe mi ha detto: se non avesse l’età che ha te lo chiederei e lo farei giocare fino a cinquanta anni. Gigi è un autentico leader, trascina la squadra. Io sono innamorato di questa squadra, di questa città, di questi colori. I tifosi non devono vedermi come un alter ego, ma come uno di loro. Andrei in Curva Sud a fare il tifo con loro: questi dissapori lasciano il tempo che trovano. Pensiamo a salvarci, poi ci siederemo intorno a un tavolo per un confronto su questa stagione. Sarebbe un dramma non riuscire a mantenere questa categoria, sotto tutti i punti di vista. Nella gestione futura dell’Avellino faremo tesoro di quanto accaduto: da solo o affiancato, di certo non vado via".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche