Virtus Entella, Gozzi: "Esonero Aglietti doloroso. Volpi è un combattente"

Serie B

Il presidente biancazzurro sull'esonero di Aglietti: "Non è stato facile, ma vogliamo ancora credere nella salvezza". Su Volpi, ex allenatore dell'U17: "È un combattente, uno di noi: ha accettato immediatamente questa sfida"

SERIE B, RISULTATI E CLASSIFICA

La sconfitta contro la Salernitana ha nuovamente gettato nell’ombra la Virtus Entella ora in piena zona retrocessione e uscita vincente da solo uno degli ultimi nove incontri in campionato. L’1-0 dell’Arechi non ha solo complicato ulteriormente la posizione dei liguri, ma anche obbligato la società a provvedere all’esonero di Alfredo Aglietti, che aveva sostituito nella prima metà della stagione Castorina. Chiamato a risolvere immediatamente i problemi della squadra di Chiavari è Gennaro Volpe, allenatore dell’U17 che ha già cominciato a lavorare con il gruppo. Una scelta, quella del cambio in panchina, che il presidente del club, Antonio Gozzi, ha voluto prontamente commentare: “Quella dell’esonero di Aglietti è stata una decisione dolorosa - ha detto al canale tematico della Virtus Entella - ma per noi la salvezza è ancora possibile, non vogliamo quindi lasciare nulla d’intentato per provare a cambiare l’inerzia negativa che ha contraddistinto l’ultimo periodo”. Poi le prime parole sul nuovo allenatore, simbolo biancazzurro anche da giocatore: “La scelta di puntare su Gennaro Volpe trova spiegazione nella sua crescita professionale evidenziata con i giovani, nel suo grande senso di appartenenza, nella sua conoscenza dei giocatori, nel suo essere uno di noi”, ha spiegato Gozzi. Che poi ha concluso: “Sarà un’impresa salvarsi, ma Gennaro è un combattente nato e ha accettato immediatamente questa sfida. Specie nei momenti difficili le bandiere devono sventolare alte e lui è uno dei simboli della nostra Entella, che resterà, comunque, in futuro un grande patrimonio per i suoi valori non solo calcistici”.

I più letti