Cremonese, Mandorlini: "In settimana incontro con Arvedi"

Serie B

"Giocare la settimana dopo aver ottenuto la salvezza aritmetica non era facile, infatti la differenza l'hanno fatta le motivazioni - ha detto l’allenatore - abbiamo chiuso giocando bene e dando quello che potevamo"

La Cremonese, dopo aver conquistato la salvezza con un turno di anticipo non è riuscita a evitare la sconfitta nell’ultima partita di stagione contro il Cesena. L'1-0 finale segnato nella ripresa ferma la corsa dei grigiorssi a quota 48 punti dopo 42 partite giocate. Dopo la partita anche l’allenatore Andrea Mandorlini ha parlato della sfida persa contro la formazione guidata da Castori ma anche dei progetti futuro che lo stesso allenatore insieme alla società inizierà presto a programmare: “Giocare la settimana dopo aver ottenuto la salvezza aritmetica non era facile, e infatti la differenza l'hanno fatta le motivazioni diverse che avevamo noi e gli avversai - ha dichiarato Mandorlini - abbiamo chiuso giocando bene e dando quello che potevamo. Il risultato è anche giusto, anche se il Cesena non è che abbia creato chissà che occasioni. Ora penseremo al futuro, e in settimana incontrerò il Cavaliere Arvedi per iniziare a preparare e a progettare la stagione che ci attende e che inizierà nei prossimi mesi”, ha concluso l’allenatore.

Tempo di bilanci anche per la Cremonese quindi, che contro il Cesena sono scesi in campo offrendo spazio a giocatori che in precedenza ne avevano avuto poco. A rendere quasi obbligate le scelte di Mandorlini sono stati ancora una volta i tanti infortuni che in più occasioni - in questa stagione - hanno finito per penalizzare le prestazioni della squadra. Un ultimo passo falso che non ha cambiato il risultato finale; ora tutto passa nelle mani della società e del nuovo allenatore che insieme dovranno decidere come ripartire per evitare le sofferenze di questa seconda parte di stagione. Da risolvere nella finestra di mercato ci sarà anche (probabilmente) la necessità di rinforzare il reparto offensivo. Al primo posto della classifica marcatori della squadra ci sono Piccolo e Cavion con appena sei reti; poche le firme di Brighenti, Scappini, Mokulu, Juanito Gomez e Paulinho - tante volte fermate da infortuni e problematiche diverse. Appuntamento alla prossima Serie B, la Cremonese è già al lavoro come dichiarato dallo stesso Mandorlini.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche