Venezia, Inzaghi: "Vogliamo la A. Bologna? A fine stagione vedremo"

Serie B
Filippo Inzaghi, allenatore del Venezia (Lapresse)
filippo_inzaghi_getty

L'allenatore del Venezia ha parlato in vista della prossima sfida contro il Perugia del suo amico Nesta: "Vogliamo provare a tutti i costi ad andare in Serie A. Bologna? A fine stagione vediamo, ne parlerò con Tacopina"

Per il Venezia è arrivato il momento della verità. Sfida da dentro o fuori contro il Perugia di Alessandro Nesta, l'amico di Pippo, quello con cui ha vinto ed è stato Campione del Mondo: "Lo conosco, è un amico, ma vogliamo andare in Serie A a tutti i costi!". Entusiasmo: "Oltre le stelle, davvero. Venerdì è arrivato il presidente e ci ha caricato, abbiamo un sogno...". Quello di essere promossi. Inzaghi ha già l'accordo col Bologna, a fine playoff è pronto a salutare Venezia e ad intraprendere una nuova avventura in Serie A. Mai dire mai però: "Ho un contratto in scadenza, quando finirà tutto mi siederò col presidente Tacopina e decideremo il futuro. La Serie A potrebbe cambiare tante carte e spostare tanti equilibri". 

"Venezia mi ha dato tantissimo"

Venezia mi ha dato tantissimo, penso di essere migliorato, ho avuto tanto da questa piazza. Vogliamo provare ad andare in Serie A a tutti i costi, sarebbe qualcosa di fantastico. Questa è una squadra che ha valori fantastici". Sullo slittamento: "Non abbiamo scuse, ci siamo allenati bene, devo fermarli in allenamento, le motivazioni devono essere superiori a qualsiasi altra cosa". E ancora, continua: "La verità è che se noi molliamo di un centimetro, non possiamo essere una squadra normale. Abbiamo fatto una rincorsa incredibile, le ultime due partite le lascio un po’ a sé, è stata una parentesi mentale un po’ a se stante". 

"Umore oltre le stelle!"

"L’umore è oltre le stelle. Pensare di poterci giocare San Siro e l’Olimpico è qualcosa di incredibile, abbiamo fatto un percorso preciso, guardavo i ragazzi: alcuni di loro erano in D e oggi sono ancora qui. Il fattore campo potrebbe essere determinante, come i 2 risultati su 3, i cambi potrebbero fare la differenza soprattutto se si andrà ai supplementari. Sono andato anche a Roma, se sbaglio è giusto che io paghi, se non sbaglio è un altro discorso...". E poi? Ah, il matrimonio di Simone, suo fratello: "Gli farò da testimone, poi tornerò qui alle 21". C'è una vittoria da conquistare, un sogno Serie A da continuare a coltivare. En garde. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport