Bari, Grosso: "Orgoglioso della squadra. Sul campo avremmo meritato la qualificazione"

Serie B

L'allenatore biancorosso dopo il 2-2 di Cittadella: "Usciamo dai playoff senza aver perso, avremmo meritato la qualificazione sia dopo 42 giornate di campionato che dopo le tre partite contro di loro. Siamo tristi, ma consapevoli di aver fatto un'ottima annata"

AL CITTADELLA BASTA IL PARI: DOPPIO BARTOLOMEI, BARI ELIMINATO

2-2 dopo i supplementari: il Bari saluta i playoff di Serie B alla prima gara. A passare - in virtù della posizione in classifica, guadagnata grazie alla penalizzazione dei pugliesi - il Cittadella, che ora se la vedrà al prossimo turno contro il Frosinone. Biancorossi avanti a inizio secondo tempo, poi rimontati e capaci di raggiungere il pari allo scadere, grazie a un errore del portiere Alfonso. A nulla è valso lo sforzo (e le due espulsioni) nell’extra time: “Abbiamo disputato una buona partita, un grande primo tempo - ha analizzato Fabio Grosso nel post - Abbiamo gestito la partita, creato occasioni da gol e nella ripresa abbiamo mantenuto la stessa intensità; dopo il vantaggio, invece, ci è mancata la lucidità ed in dieci minuti abbiamo perso le distanze. Dopo il 2-2 dispiace non aver avuto sfruttato altre occasioni. Abbiamo fatto comunque un campionato importante”. Sulle ambizioni: “Sarebbe abbastanza semplice e banale dire che mi aspettavo di più, io faccio le mie valutazioni. Sono contento ed orgoglioso dei miei calciatori, abbiamo fatto una stagione importantissima. Usciamo da questi play-off senza aver perso. Avremmo meritato la qualificazione sul campo sia dopo le quarantadue giornate, sia dopo le tre partite contro di loro”.

"Penalizzazione azzardata, per quanto fatto in stagione meritavamo di passare"

Rammarico per essere usciti con il pareggio, dopo quanto accaduto nell’ultima settimana: “Siamo venuti qui per vincere - ha continuato Grosso - Peccato perché le decisioni sono arrivate con tempi e modalità azzardate, ma non tocca a noi commentarle. Usciamo da qui con un pareggio e ci sarebbe bastato per quanto fatto nella stagione regolare. Siamo tristi, ma consapevoli di aver fatto un’ottima annata”. Sulla gestione dei supplementari: “Ci è mancato un briciolo di energia, ho dovuto inserire calciatori che son stati fermi a lungo nell’ultimo periodo. Non siamo stati bravissimi. Facciamo un grande in bocca al lupo al Cittadella”. Una battuta finale sul suo futuro: “Recupero un po’ di energie e poi vedremo. Metto passione in quello che faccio e cerco di farlo ogni giorno”.

I più letti