Spezia, De Francesco: "Il ruolo da playmaker mi diverte molto. Qui voglio crescere"

Serie B

Il centrocampista classe 1994, vivaio Lazio, ha parlato al sito ufficiale della società: "Penso di aver superato l'impatto con la categoria superiore. Mi sento a mio agio, l'unico pensiero che ho è crescere ancora"

Cresciuto nella Lazio, con cui ha vinto anche uno scudetto Primavera, e poi passato in prestito attraverso tante squadre. Lo scorso gennaio, il salto di categoria in Serie B grazie allo Spezia e adesso il primo vero ritiro con la sua nuova squadra. Alberto De Francesco, centrocampista classe '94, ha parlato al sito ufficiale dello Spezia dal ritiro di Pontremoli: "In questi primi giorni di lavoro abbiamo mantenuto un'intensità altissima, sia nelle sessioni atletiche che in quelle tattiche. Questo è un gruppo che si impegna molto e non si risparmia mai: tutti hanno la testa qui e vogliono meritarsi un posto in squadra". L'impatto con la Serie B non è stato facile, ma De Francesco guarda avanti: "Penso di aver superato l'impatto con la categoria superiore - ha detto - e ora mi sento a mio agio. Sto lavorando al massimo, l'unica cosa a cui penso è crescere ancora".

Dal ruolo di playmaker a CR7 in Italia

Poi, una precisazione sul ruolo: "La posizione di playmaker davanti alla difesa per me non è una novita, è un ruolo che ho già ricoperto in passato numerose volte. Penso che il mio futuro sia in quella zona di campo. Il ruolo da trequartista ha un raggio d'azione differente, ma essere regista mi diverte molto". Infine, anche una battuta sul colpo dell'estate, ovvero l'arrivo di Cristiano Ronaldo in Italia, alla Juventus: "Un acquisto importantissimo non solo per i bianconeri, ma per tutto il calcio italiano. Si alza il livello di tutto il movimento, che ultimamente era un po' in difficoltà".

I più letti