Spezia-Ascoli 3-2

Serie B

Sconfitta esterna per l'Ascoli battuto dai padroni di casa dello Spezia, capace di ribaltare il risultato nel finale di partita (80° minuto) grazie alla rete di Galabinov. Il match valido per la trentatresima giornata della Serie B si è concluso con il risultato di 3-2

Dopo essere andata in svantaggio di 2 gol, lo Spezia è riuscito a ribaltare il risultato vincendo per 3-2 contro l'Ascoli. Andrej Galabinov ha deciso la partita con la rete al minuto 80, realizzando così la sua personale doppietta. L'Ascoli ha giocato parte della partita in inferiorità numerica, per l'espulsione di 2 giocatori, Nikola Ninkovic, espulso al minuto 44 e Bright Addae, mandato in anticipo negli spogliatoi al 86'.

Dopo che l'Ascoli è riuscita a passare in vantaggio grazie al gol di Riccardo Brosco al 17° e Matteo Ardemagni al 34°, lo Spezia ha dimezzato lo svantaggio con Galabinov al 51°. Il pareggio che ha fissato il risultato sul 2-2 è arrivato grazie alla rete di David Okereke al 57° minuto, prima del gol vittoria finale.

Oltre alle reti subite, il portiere dell'Ascoli (Ivan Lanni) è stato impegnato severamente in almeno altre 6 occasioni.

A conferma del punteggio finale, lo Spezia ha avuto il controllo del match: ha dominato il possesso palla (62%), ha effettuato più tiri (24-10), e ha battuto più calci d'angolo (4-2).

I padroni di casa hanno completato con successo più passaggi dell'avversario (447-228): si sono distinti Claudio Terzi (56), Matteo Ricci (54) e Capradossi (48). Per gli ospiti, Rubin è stato il giocatore più preciso con 28 passaggi riusciti.

David Okereke è stato il giocatore che ha tirato di più per lo Spezia: 8 volte di cui 4 nello specchio della porta. Per l'Ascoli è stato Riccardo Brosco a provarci con maggiore insistenza concludendo 2 volte, entrambe nello specchio della porta.
Nello Spezia, il difensore Elio Capradossi è stato il migliore dei suoi nei contrasti vinti (10 sui 13 totali) e ha contribuito al predominio della sua squadra nel dato percentuale complessivo (56%). Per la stessa statistica, nelle fila dell'Ascoli, si è distinto il difensore Matteo Rubin con 7 contrasti vinti.

Contenuto creato con software di intelligenza artificiale

I più letti