Cosenza-Pescara 1-2

Serie B

La rete di Galano al 88' permette al Pescara di ottenere i tre punti nella sfida contro il Cosenza. Nel match valido per la terza giornata della Serie B, gli uomini di Luciano Zauri si impongono con il risultato di 2-1 centrando un importante successo esterno

PISA-CREMONESE LIVE

spettatori, il Pescara conquista una sofferta ma importante vittoria. Gli uomini di Zauri si sono imposti con il minimo scarto ma, a onor del vero, non si sono mai trovati sotto nel punteggio. Dopo 30 minuti di gioco arriva il primo gol del match grazie al unto siglato da Tumminello. Il Cosenza, schierato in campo con un 433 volto ad ottenere il giusto mix tra fase offensiva e fase di contenimento della pressione avversaria, deve inseguire il pareggio prestando attenzione a non concedere grosse opportunità di raddoppio. Un eventuale doppio svantaggio significherebbe gara in perenne salita. Il pareggio diventa realtà al 70°. Entrambe le squadre sono punto e a capo. Si deve pensare nuovamente a come far girare il match dalla propria parte. Il sigillo sulla vittoria del Pescara lo mette Galano che regala alla sua squadra il successo finale per 2-1

Grazie alla rete di Marco Tumminello al 30° il Pescara ha chiuso il primo tempo in vantaggio per 1-0. Il Cosenza ha risposto nel secondo tempo con Daniele Sciaudone al 70° pareggiando l'incontro, il gol finale di Galano all'88° ha chiuso il risultato e portato i tre punti ai suoi.



Nonostante la sconfitta, il Cosenza ha avuto il controllo del match: ha avuto un maggior possesso palla (55%), ha effettuato più tiri (15-8), e ha battuto più calci d'angolo (7-1).

I padroni di casa hanno completato con successo più passaggi dell'avversario (349-276): si sono distinti Kanouté (52), Salvatore Monaco (50) e Aníbal (47). Per gli ospiti, Memushaj è stato il giocatore più preciso con 38 passaggi riusciti.

Cristian Galano è stato il giocatore che ha tirato di più per il Pescara: 3 volte di cui 1 nello specchio della porta. Per il Cosenza è stato Franck Kanouté a provarci con maggiore insistenza concludendo 4 volte, di cui 2 nello specchio della porta.
Nel Pescara, il centrocampista Ledian Memushaj pur senza brillare è stato il migliore dei suoi per contrasti vinti (10 ma si contano anche 11 duelli persi). Per la stessa statistica, nelle fila del Cosenza, si è distinto il centrocampista Franck Kanouté con 16 contrasti vinti.


Cosenza (4-3-3 ): P.Perina, S.Monaco, A.Corsi (Cap.), Aníbal, A.Lazaar, M.Bruccini, D.Sciaudone, F.Kanouté, M.Carretta, N.Pierini, J.Báez. All: Piero Braglia
A disposizione: U.Saracco, Z.Machach, T.D'Orazio, R.Schiavi, J.Broh, R.Idda, E.Rivière, Ben Kone, L.Bittante, M.Legittimo, M.Trovato.
Cambi: B.Kone <-> M.Carretta (45'), M.Legittimo <-> A.Lazaar (45'), E.Rivière <-> J.Báez (77')

Pescara (4-3-3 ): V.Fiorillo (Cap.), E.Masciangelo, H.Campagnaro, G.Scognamiglio, D.Vitturini, Pepín, L.Palmiero, L.Memushaj, M.Tumminello, C.Galano, A.Di Grazia. All: Luciano Zauri
A disposizione: G.Kastanos , M.Brunori Sandri, R.Maniero, M.Bocic, C.Del Grosso, S.Ingelsson, A.Cisco, E.Kastrati, M.Ciofani, M.Busellato, M.Drudi, G.Zappa.
Cambi: R.Maniero <-> M.Tumminello (41'), M.Drudi <-> H.Campagnaro (46'), G.Kastanos <-> L.Palmiero (75')

Reti: 30' (R) Tumminello (Pescara), 70' Sciaudone (Cosenza), 88' Galano (Pescara).
Ammonizioni: E.Masciangelo, L.Palmiero, B.Kone

Stadio: San Vito Gigi Marulla
Arbitro: Lorenzo Illuzzi

Contenuto creato con software di intelligenza artificiale

I più letti