Serie C, i risultati del gruppo C dopo la 30a giornata: vince il Catania, pari Trapani

Serie C

Il gruppo di Lucarelli supera 2-1 la Reggina grazie alla doppietta di Curiale, i ragazzi di Calori vengono fermati dal Bisceglie sul 2-2. Bene la Sicula Leonzio, pareggia il Siracusa. Domani in campo il Lecce capolista contro il Cosenza

Si è conclusa anche la 30ª giornata del gruppo C di Serie C, cinque le gare giocate alle 14:30 nelle quali il Catania ha superato la Reggina grazie ad una grande prestazione di Curiale: 2-1 il risultato finale, l’attaccante della formazione di Cristiano Lucarelli porta avanti i suoi già al 4’. Il primo tempo vede poche emozioni nel complesso, a inizio ripresa ancora il numero 11 rossoazzurro raddoppia e mette così al sicuro il risultato per i suoi. Inutile la rete di Laezza all’81’, la formazione di Maurizi viene sconfitta nonostante il tentativo di rimettere in pari le cose nel finale. Con il successo di oggi il Catania sale a quota 56, a -4 dal Lecce, in attesa di affrontare nel prossimo turno il Bisceglie. La Reggina si ferma a 29 e nel turno infrasettimanale ospiterà la Casertana. Da una siciliana all’altra, il Trapani di Calori viene fermato dal Bisceglie sul 2-2 nonostante le molte occasioni create. A passare per primi in vantaggio sono gli ospiti guidati da Mancini, D’Ursi segna al 36’ prima che Silvestri e Polidori ribaltino il risultato a cavallo dell’intervallo. Ancora il numero sette del Bisceglie però raddoppia firmando la sua doppietta personale e regalando così un punto alla sua formazione che permette ai nerazzurri di salire a quota 36 punti, al 10º posto. Rimane terzo a 54 il gruppo granata.

Ancora ko l’Akragas sempre più ultima

Finisce invece 2-1 la partita tra Fidelis Andria e Catanzaro: durante il primo tempo la squadra di casa guidata da Aldo Papagni segna la rete del vantaggio al 25’ con Lattanzio ma quattro minuti dopo subisce il pareggio segnato da Gambaretti. Si chiude quindi in parità un bel primo tempo al Degli Ulivi con le due formazioni che se la giocano a viso aperto e provano a costruire per portarsi a casa i tre punti. Il successo alla fine va alla squadra di casa che ripassa in vantaggio con Quinto alla 56’ e riesce a mantenere il 2-1 fino al fischio finale. Meno emozioni nel secondo tempo e poche occasioni create da entrambe le squadre, la formazione di Giuseppe Pancaro esce così sconfitta rimanendo ferma a quota 31 punti dopo 29 gare giocate, in attesa di affrontare nel prossimo turno la Virtus Francavilla di D’Agostino. Appuntamento con il Lecce per la Fidelis che intanto si porta al 17º posto con i suoi 27 punti. Dopo il pesante ko della settimana scorsa, l’Akragas perde ancora in casa contro la Sicula Leonzio. Altra buona prestazione da parte del gruppo guidato da Diana che riesce così a tornare al successo: ad andare a segno sono Bollino al 35’ e Camilleri al 76’, nel primo tempo il rigore della squadra ospite porta in vantaggio i bianconeri con merito; numerose le occasioni create anche dall’Akragas che però nel secondo tempo subisce il raddoppio e non riesce ad andare in gol rimanendo così all’ultimo posto con i suoi 11 punti dopo 29 partite giocate in attesa di un altro derby a metà settimana in programma contro il Trapani. Sale a 35 la Sicula Leonzio che affronterà nel prossimo turno il Rende.  

Pareggiano Juve Stabia e Siracusa

L’ultima gara delle 14:30 ha visto poi il pareggio per 0-0 tra la Virtus Francavilla e il Siracusa; primo tempo che ha visto un inizio migliore da parte della squadra di casa e gli ospiti uscire con il passare dei minuti, nella ripresa non succede molto e le due squadre conquistano così un punto che permette al Siracusa di salire a quota 43, momentaneamente al sesto posto e alla Virtus di portarsi in 11ª posizione con i suoi 35 punti. Due le gare delle 16:30 terminano entrambe 1-1: pareggio tra Monopoli e Paganese che vede la squadra di casa passare in svantaggio per effetto del gol di Cuppone al 37’, il pareggio arriva al 67' con Mangni: un punto che manda i pugliesi a quota 42 e gli avversari di giornata a 28. Stesso risultato anche tra Rende e Juve Stabia, i nomi sul tabellino sono quelli di Cuomo e Crialese. Sono dunque ora 43 i punti in classifica dei gialloblù, gli stessi dell’avversario odierno. A completare la 30ª giornata i due posticipi in programma domani con il Lecce capolista (ora a 60 punti) ospite del Cosenza che vuole tornare alla vittoria dopo un periodo senza successi. Nell’altra partita, la Casertana 13ª a quota 33 ospiterà il Fondi che ha bisogno di punti per provare ad allontanarsi dalle zone più calde della graduatoria e che cerca continuità dopo il successo della scorsa settimana contro l’Andria.

I più letti