Reggina, Praticò: "E' il momento di stare vicini alla squadra, voglio lo stadio pieno con il Lecce"

Serie C

A pochi giorni dal match tra Reggina e Lecce, il presidente amaranto ha chiamato a raccolta il pubblico, chiedendo di sostenere la squadra in questo delicato confronto con i salentini

Archiviate le festività di Pasqua, la Reggina torna al lavoro per preparare la difficile partita contro il Lecce. Reduci da due risultati utili consecutivi, gli amaranto studiano il colpo ad effetto, provando a sorprendere la capolista al Granillo. Sul match contro i salentini si è soffermato il presidente del club dello Stretto Praticò, che ha chiamato a raccolta il pubblico per sostenere la Reggina in questa sfida delicata: "E’ il momento di stare accanto ai calciatori, voglio vedere lo stadio pieno. Dobbiamo essere fieri dei nostri colori e della nostra storia, non siamo lontani dal traguardo, ma non possiamo permetterci il lusso di fare passi falsi. Dobbiamo vincere anche per chiudere il discorso. Contro la Casertana abbiamo visto una squadra determinata che voleva raggiungere l'obiettivo, per la sfida con il Lecce parlerò alla squadra chiedendo molta concentrazione, anche se avrei voluto affrontarli in un altro momento".

Castiglia infortunato

La lesione del legamento crociato anteriore del ginocchio destro subita durante la partita di Catania obbligherà Ivan Castiglia a sottoporsi ad intervento chirurgico, chiudendo anzitempo la sua stagione con la Reggina. E’ questa la decisione del giocatore e della società, che dovrà fare a meno dunque del proprio capitano in vista di questo importante rush finale in cui gli uomini di Maurizi si giocheranno la permanenza in serie C. "Avevo capito che si trattava di qualcosa di serio – le parole di Castiglia – ciò che mi pesa di più è rimanere fuori senza poter dare una mano ai miei compagni in questo delicato finale di campionato".

La situazione dopo la 33^ giornata

In tre si giocano la promozione diretta, poi dal quarto posto in giù è grande bagarre per le posizioni utili per i playoff. Con il pareggio di Lecce, il Siracusa si conferma quarta forza del campionato salendo a quota 48 punti. Staccato il Matera, che resta a quota 47 dopo la sconfitta di Trapani. Si ferma anche la corsa della Juve Stabia, ora a quota 46. Tante le squadre in lotta anche per la salvezza. L'ultima formazione che al momento si salverebbe direttamente senza playout è la Reggina, ferma a quota 33 punti. La prima in pericolo, al quartultimo posto, è invece la Fidelis Andria, a quota 32 punti dopo l'1-1 di Bisceglie. Staccata la Paganese, che fa un piccolo passettino grazie al pareggio nel derby tutto campano con la Casertana e sale a 29 punti. A quota 26, al penultimo posto, c'è il Racing Fondi con 26 punti. Spacciata l'Akragas, sempre più ultima con appena 10 punti e ormai destinata alla retrocessione in Serie D.

I più letti