Calciomercato Ternana, è ufficiale: il primo acquisto è "Lito" Fazio

Serie C

Gli umbri hanno ufficializzato il primo acquisto per la prossima stagione, che li vedrà ripartire dalla Serie C dopo la retrocessione: si tratta dell'ex centrale del Trapani Pasquale Fazio, già in rossoverde dal 2011 al 2015

Il suo cognone è "Fazio" ma non ha nessuna parentela con il centrale della Roma. Anzi, forse una sì: è un difensore centrale come lui. Roccioso, tecnico e carismatico. Skills e caratteristiche uguali all'argentino, ma di nome fa Pasquale e gioca alla Ternana. Gli umbri - attraverso una nota apparsa sul proprio sito - hanno ufficializzato il primo acquisto della prossima stagione, che li vedrà ripartire dalla Serie C dopo la retrocessione di quest'anno. Parliamo di Pasquale Fazio, detto "Lito". Classe '89 reduce da 3 anni al Trapani. Curiosità: Fazio ha già giocato 4 anni con la Ternana, dal 2011 al 2015, dove ha collezionato 118 presenze e 3 reti, senza contare una promozione dalla Lega Pro nel 2011. Poi 3 anni di  B. Sempre titolare, sempre capitano con la fascia al braccio. E' il primo punto da cui ripartire. 

Fazio torna alla Ternana, il comunicato

Questa la nota degli umbri: "La Ternana comunica di aver acquisito le prestazioni sportive del calciatore Pasquale Fazio. Per il difensore siciliano (nato a Messina il 10/06/89), legato ai rossoverdi con un contratto biennale, si tratta di un ritorno. Lito aveva indossato la maglia delle Fere tra il 2011 ed il 2015 collezionando 118 presenze e 3 reti, indossando anche la fascia di capitano. Nelle ultime tre stagioni Fazio ha militato nel Trapani Calcio". 

Pagni: "Felice di essere tornato a casa"

Non solo Fazio, la Ternana ha scelto anche Danilo Pagni per risalire la china. Il direttore sportivo aveva già militato tra le fila umbre, stavolta è tornato dopo un anno per riportare la squadra in Serie B dopo la retrocessione. Intervistato dal Corriere dello Sport, Pagni si è detto "felice di tornare a casa". Nel mezzo anche un ringraziamento ai rossoneri: "l Milan mi aveva prospettato un prolungamento biennale. Ho parlato con il direttore sportivo Mirabelli e con il segretario generale Mangiarano, facendo presente che avevo questa possibilità di tornare  alla ternana. Mi hanno compreso e mi hanno aiutato a liberarmi, sapendo quanto tengo a questa piazza. È stata una scelta che mi entusiasma perché mi è dispiaciuto molto, dopo il lavoro dell’anno scorso, ritrovare la squadra in serie C. Nella vita bisogna prendersi le proprie responsabilità, io sono motivatissimo come sempre, come il primo giorno". 

I più letti