Albissola senza stadio, l'ad Colla: "Rinunciamo alla Serie C, siamo amareggiati"

Serie C

La squadra ligure, che l'anno scorso ha giocato al Comunale di Chiavari, non ha trovato una struttura che possa ospitarla nella prossima stagione. "Siamo amareggiati, ma dobbiamo rinunciare alla Serie C - ha dichiarato l'amministratore delegato Colla - Tutti ci sono rimasti molto male". La presidente Fantino: "Dal territorio non c'è stato alcun tipo di aiuto". Per motivi finanziari, rinuncia anche il Siracusa

TRAPANI IN SERIE B: LE FOTO DELLA FESTA

Un sogno che potrebbe svanire, quello dell'Albissola. La squadra savonese, dal 2018 nel professionismo, non ha ancora trovato uno stadio in cui giocare nella prossima stagione e potrebbe dunque rinunciare all’iscrizione alla Serie C. A spiegarlo è stato il patron Gianpiero Colla, che in una conferenza stampa ha di fatto chiuso alla possibilità che la squadra, reduce da una salvezza incoraggiante, continui a militare in Lega Pro: “Non abbiamo trovato uno stadio per poterci iscrivere al prossimo campionato di Serie C - ha spiegato - Mi dà fastidio essere stato preso per un pagliaccio, ma sono un industriale serio. Siamo quotati in borsa, con uffici stampa in Francia e in Inghilterra. Con grandissima amarezza dobbiamo chiudere quest’avventura”. Quello che succederà da martedì prossimo è ancora da capire: “Ora ho bisogno di riposare e di riflettere. Ringrazio tutti i mister che abbiamo avuto lo scorso anno: Fossati, Bellucci e Lavezzini - continua Colla - i giocatori sono rimasti malissimo, anche la Lega è rimasta sorpresa e non è contenta della nostra decisione. Mi spiace anche per i nostri ultras, in maniera inimmaginabile”. Nella scorsa stagione, l’Albissola ha giocato nello stadio di Chiavari: “Vercelli e Alessandria sono già occupate da Gozzano e Juventus Under 23, mentre a Cuneo ci sono troppi lavori da fare. Per ripartire dalla Serie D il Comune dovrebbe versare 300.000 euro”. Sulla stessa linea la presidente Claudia Fantino: “Si è cercato in tutti i modi di portare avanti l'Albissola, ma dal territorio non c'è stato alcun tipo di aiuto - ha denunciato - La Lega ha cercato di aiutarci, cercando di venirci in supporto, ma i miracoli non possiamo farli. Siamo amareggiati e delusi, ma chi ha lavorato con noi conosce la correttezza e la passione di questa famiglia”.

Anche il Siracusa rinuncia alla C

Anche dalla Sicilia cattive notizie. Il Siracusa, infatti, ha annunciato che per motivi finanziari non si iscriverà al prossimo campionato di Serie C: “Non hanno portato a nulla di concreto le varie interlocuzioni dei giorni scorsi con diversi soggetti - ha detto l’ad Nicola Santangelo,  spiegando le ragioni che hanno costretto la società azzurra a prendere questa decisione - La società aveva bisogno di capitali entro il 24 giugno. Obiettivamente era impossibile far fede a tutti gli impegni in scadenza lunedì. Non c'erano più le condizioni per poter andare avanti. Il nostro ringraziamento va a chi ha collaborato con questa società e a chi è stato sempre presente allo stadio. Grazie al sindaco di Siracusa, Francesco Italia, all'amministrazione comunale ed al Consiglio comunale per aver provato fino alla fine a dare una mano per salvare il Siracusa Calcio”.

I più letti