Casertana-Catania si gioca, nella notte furto al 'Pinto': rubate maglie e scarpette

Serie C - Lega Pro
casertana_foto_facebook

Nella notte tra sabato e domenica, ignoti hanno portato via dallo stadio di Caserta gran parte del materiale sportivo dei giocatori attesi dalla partita contro il Catania. La scoperta degli addetti del club rossoblù che hanno trovato la porta del magazzino forzata e la sparizione di tutte le divise da gioco e di gran parte delle scarpette dei giocatori campani. La Casertana nell’ultima partita del 2020 aveva giocato in 9 causa Covid

La scoperta alle prime ore del mattino di domenica. Gli addetti al club della Casertana arrivano allo stadio Alberto Pinto per preparare il match contro il Catania delle 12:30 si trovano davanti "uno spettacolo amaro". La porta del magazzino forzata, senza più maglie da gioco, e "gran parte delle scarpette rossoblù" portate via. Lo spiega il club campano in una nota pubblicata sul proprio account Facebook. "Un gesto posto in essere da ignoti che arriva a poche ore dal calcio d’inizio del primo match del nuovo anno. La Casertana Fc resta stupita di fronte a un tale gesto e condanna fortemente l’accaduto. Le Forze dell’Ordine stanno cercando di far luce su quanto registratosi". 

La partita si gioca

La squadra campana, che all’ultima gara del 2020 aveva giocato in 9 causa Covid, è arrivata allo stadio alle 10:30 per fronteggiare i problemi legati al furto con la personalizzazione delle maglie e il recupero di scarpette di riserva e la partita ha preso regolarmente il via alle 12:30. Sul caso indagano gli agenti della Polizia di Stato (Digos di Caserta). 

 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.