Serie C, 21^ giornata rinviata interamente: si giocherà il 2 febbraio

serie c

La Lega Pro ha deciso di rinviare interamente la seconda giornata di ritorno, prevista per i prossimi 8 e 9 gennaio. Le parole del presidente Ghirelli: "L'aumento dei contagi preoccupa. Rinviare una giornata crea disagi, ma con intelligenza ed esperienza troveremo una soluzione"

La Lega Pro ha deciso di rinviare interamente la 21^giornata, la seconda di ritorno, prevista per l'8 e il 9 gennaio, a causa dell'emergenza Covid. Le partite verranno recuperate il prossimo 2 febbraio, come comunicato dalla lega attraverso una nota ufficiale. Una decisione presa dopo i tantissimi casi di positività che hanno falcidiato le squadre di Serie C negli ultimi giorni: i casi più eclatanti hanno riguardato Triestina e Imolese, che tra le loro fila hanno registrato rispettivamente 20 e 18 casi di Covid.

Ghirelli: "L'aumento dei contagi preoccupa"

La decisione è stata spiegata dal presidente della Lega Pro, Francesco Ghirelli, attraverso i profili social della lega: "Ho riflettuto a lungo, ci troviamo in una situazione di incertezza a causa dei contagi da pandemia. Siamo consapevoli del ruolo sociale che rappresenta il calcio. Guardiamo, con estrema attenzione, alle misure che il governo Draghi ha preso e sta per prendere per fronteggiare la quarta ondata della pandemia in Italia e ne condividiamo l’impostazione. Preoccupa l’aumento esponenziale, giorno dopo giorno, del numero dei contagiati. Rinviare una giornata di campionato determina certamente disagi e crea problemi sul come e quando recuperare, ma, usando intelligenza ed esperienza, saremo in grado di trovare la soluzione. La situazione epidemiologica - prosegue il presidente - unita alla previsione che i prossimi giorni saranno caratterizzati da un aumento di casi, fa crescere la preoccupazione e consiglia il rinvio; entro il 10 di gennaio 2022 il Governo, con la guida della autorità sanitarie, emanerà nuove disposizioni in materia di prevenzione e tutela della salute e ciò renderà le norme da applicare ancora più chiare. Giocare, invece, significherebbe determinare l’afflusso di spettatori negli stadi, con ulteriori rischi di focolai. I dati epidemiologici provenienti dai club ci indicano una situazione variegata".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche