Calciomercato Inter, Ausilio: "Icardi non è sul mercato. Cancelo e Rafinha? C'è la possibilità di tenerli"

Calciomercato

Il direttore sportivo dell'Inter ha parlato della situazione di Icardi, sottolineando come non sia sul mercato. Per quanto riguarda invece Cancelo e Rafinha, Ausilio conferma come ci siano le possibilità che restino in nerazzurro

LE PAROLE DI ICARDI

LE COMBINAZIONI CHAMPIONS

La Champions come obiettivo da centrare, il quarto posto da arpionare all’ultimo respiro con lo scontro diretto contro la Lazio che vale l’intera stagione. Archiviato il pesantissimo ko arrivato contro il Sassuolo a San Siro, l’Inter ha già focalizzato l’attenzione sul confronto con gli uomini di Inzaghi, match che ha mantenuto la sua importanza in seguito al pareggio dei biancocelesti, fermati a Crotone sul 2-2. Sulla Champions e sul mercato ha parlato il direttore sportivo Piero Ausilio, intervenuto alla cerimonia per il premio Gentleman a Milano: "È stato un brutto sabato notte, la Lazio non l'ho voluta vedere, ero con la mia famiglia ma ho saputo della bella notizia alle 17. Il futuro di Icardi? Ha 3 anni di contratto e non è nostra intenzione venderlo. A prescindere dal piazzamento. Chi lo vuole deve parlare con lui ma a fine campionato sarà giusto fare il punto anche con per discutere qualcosa di diverso a livello contrattuale, non ci siamo mai nascosti. Icardi non è sul mercato non faremo nessuna trattativa, diverso è il discorso della clausola. Se dovessero bussare alla nostra porta non apriremo ad alcuna trattativa".

Capitolo Cancelo e Rafinha

Il direttore sportivo dell’Inter si è soffermato anche sulla situazione relativa a Cancelo e Rafinha: "I tempi sono più stretti, le possibilità di tenerlo ci sono. Non mi sono mai nascosto, non è una decisione tecnica né su di lui né su Rafinha. Noi non abbiamo mai avuto dubbi su di loro, conoscevamo il loro valore e speravamo che potessero tornare al loro livello. Siamo contenti di quello che stanno dando all’Inter, poi quella che sarà la partita dal punto di vista economico è qualcosa che affronteremo più avanti, quando il campionato sarà finito".

Ausilio: "Tare? La Lazio sapeva di De Vrij da marzo"

Non poteva mancare, infine, la chiosa sul capitolo De Vrij: "L'inter ha avvisato la Lazio a marzo. Stimo Tare e non abbiamo sbagliato nulla come Inter. Abbiamo depositato il contratto dopo aver avvisato ufficialmente la Lazio. È stato fatto tutto in tempi antecedenti. Non credo che De Vrij abbia abbassato il suo livello di gioco. Ho visto che sa fare anche il portiere, non mi interessa se la Lazio lo farà giocare contro di noi".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche