Valentin Antov, chi è il nuovo acquisto del Bologna che sembra Skriniar

Calciomercato
©Getty

Arriva dalla Bulgaria il colpo a sorpresa del Bologna: è Valentin Antov, difensore del CSKA Sofia. Classe 2000 ma già leader, è il più giovane esordiente e capitano della storia della sua ex squadra. Centrale moderno, abile nell'impostazione ma anche nella marcatura: ricorda Skriniar. Acquisto approvato da Adani: "Giocatore completo e già avanti nel percorso, per l'età che ha è forte ed esperto"

ACQUISTI ULTIMO GIORNO TABELLONE - I VIDEO

Colpo a sorpresa dell'ultimo giorno di mercato per il Bologna, che ha preso Valentin Antov dal CSKA Sofia. Un rinforzo importante per i rossoblù, che hanno portato in Italia uno dei giovani difensori più promettenti d'Europa. Colonna e capitano della squadra bulgara nonostante sia un classe 2000, Antov ha maturato già un'importante esperienza avendo alle spalle tante partite tra campionato, competizioni europee e Nazionale, con cui ha esordito appena 18enne. Rappresenta il prototipo dei centrale moderno, che per caratteristiche va a completare il reparto difensivo del Bologna. In Italia, con un grande ex difensore come Sinisa Mihajlovic, potrebbe completare il suo percorso e imporsi definitivamente nel grande calcio europeo.

Giovane leader nella storia del CSKA Sofia

Predestinato. Da bambino prodigio a leader e capitano della squadra del cuore, una favola di cui Antov è stato protagonista mantenendo sempre grande umiltà e voglia di guadagnarsi ogni traguardo giorno dopo giorno. Già dal 2013 è entrato a far parte della famiglia del CSKA Sofia e, nel corso degli anni, dopo essere cresciuto nel settore giovanile di questo club, ne ha scritto la storia. Antov, infatti, ha giocato la sua prima partita il 19 agosto 2015 in Coppa di Bulgaria contro il Sofia 2010, diventando il più giovane esordiente di questa storica società ad appena 14 anni, 9 mesi e 10 giorni. Ma non è finita qui. In quella stessa partita, infatti, Antov diventò anche il più giovane capitano di sempre nella storia della CSKA Sofia, indossando la fascia negli ultimi 25 minuti. Un gesto voluto dalla società come dimostrazione di rinnovamento, che segnò l'inizio della carriera di Antov, simbolo della rinascita del club bulgaro. Un percorso interrotto per 8 mesi nel 2016, quando un brutto infortunio alla testa lo costrinse a un periodo d'inattività. In campionato il debutto arrivò qualche anno più tardi, all'inizio della stagione 2018/2019, quando non ancora maggiorenne scese in campo contro Vereya, trovando poi in quell'annata spazio e continuità in prima squadra, giocando anche in Europa League. Durante la scorsa estate Antov è stato nominato ufficialmente capitano del CSKA Sofia, a coronamento di un percorso iniziato da bambino. Nel 2020 è stato anche nominato miglior difensore bulgaro, arrivando secondo nella classifica come miglior giocatore dietro l'attaccante Dimitar Iliev della Lokomotiv Plovdiv.

Somiglia a Skriniar: caratteristiche e numeri

Antov nasce centrocampista, ma con il passare degli anni ha trovato la sua collocazione ideale al centro della difesa. Per questo motivo è molto abile nell'impostazione, con le sue doti tecniche favorisce l'uscita da dietro e la costruzione dal basso. Anzi, spesso si fida tanto delle sue qualità avventurandosi in qualche rischiosa azione personale palla al piede. Nonostante le sue caratteristiche moderne, è però bravo anche nella marcatura ed è dotato di un ottimo senso della posizione. Sempre concentrato, puntuale anche nel gioco aereo e nell'entrata in tackle. Insomma, un centrale completo, dotato anche di un fisico possente misto a una discreta velocità. Caratteristiche che ricordano Milan Skriniar. Come detto, vanta già una grande esperienza nonostante la sua giovane età. Ha giocato 76 partite con la maglia del CSKA Sofia: 55 in campionato, 17 in Europa League e 4 in Coppa di Bulgaria. In questa stagione ha collezionato 16 gare e 2 gol in campionato e 10 in Europa League tra qualificazioni e fase a gironi.

Adani: "Centrale forte e, per l'età che ha, già esperto e avanti nel percorso"

vedi anche

Le formazioni delle 20 di Serie A dopo il mercato

Un acquisto, quello di Antov, approvato anche da Daniele Adani, che ha parlato così del nuovo difensore del Bologna: "Mi piace tanto, è un giocatore veloce, cattivo, che sa giocare di reparto. Per essere un centrale moderno, è bravo anche nella marcatura e nell'uno contro uno ed è un giocatore che, per essere un 2000, ha già un'esperienza notevole, anche nella Nazionale, perché ha già debuttato e ha tante partite per l'età che ha. E sicuramente il Bologna aveva bisogno di un rinforzo in quel reparto, che doveva svecchiare. Doveva inserire un giocatore veloce, perché Mihajlovic gioca sempre con la difesa molto alta. Anche sull'attenzione e sulla marcatura Antov, per l'età che ha, è molto avanti nel percorso. Poi chiaramente deve migliorare nella tattica di reparto che s'impara in Italia".  

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport