Douglas Costa ai Los Angeles Galaxy: il brasiliano riparte dalla MLS. Intanto tifa Lakers

Calciomercato

Dopo l'ultima esperienza con il Gremio, il brasiliano di proprietà della Juve ripartirà dalla MLS. Accordo di sei mesi con i Los Angeles Galaxy per Douglas Costa, il cui contratto con i bianconeri scadrà nel 2023. Al termine della stagione si discuterà di una eventuale risoluzione anticipata

Douglas Costa è pronto per una nuova avventura. Dopo l'ultima stagione trascorsa in patria con la maglia del Gremio e conclusa con la delusione della retrocessione in seconda serie, l'esterno offensivo brasiliano di proprietà della Juventus ripartirà dalla MLS. Il classe '90 sarà un nuovo giocatore dei Los Angeles Galaxy, con il quale ha trovato già un accordo per un prestito di sei mesi con un'eventuale opzione per i prossimi due anni. Manca soltanto l'ufficialità, ma il club dove in passato hanno giocato anche Beckham e Ibrahimovic ha iniziato a postare sui propri canali social i classici indizi che precedono l'annuncio. Il contratto di Douglas Costa con i bianconeri scade nel 2023, ma al termine della stagione le parti dovrebbero ridiscutere per trovare una soluzione e giungere a una possibile risoluzione.

Douglas è già a Los Angeles a tifare LeBron

CALCIOMERCATO

I migliori giocatori in scadenza nel 2023

Nel frattempo Douglas Costa è già arrivato negli Stati Uniti e ha iniziato a prendere confidenza con la realtà di Los Angeles. Come testimoniato da alcune stories postate sul proprio profilo Instagram, il brasiliano si è subito recato insieme alla compagna e ad alcuni amici alla Crypto.com Arena - ex Staples Center - per godersi lo spettacolo della NBA e per tifare Lakers, con un'ammirazione particolare per 'King' LeBron James. Nelle prossime ore, poi, sarà il momento della nuova avventura nel suo quinto campionato diverso dopo le esperienze in Brasile, in Ucraina con lo Shakhtar e in Germania con il Bayern, oltre che ovviamente in Italia con la Juventus, club nel quale era arrivato nel 2017 vincendo in tre stagioni tre scudetti, una Coppa Italia e una Supercoppa Italiana.