Inter, non solo Sommer: per la porta piacciono anche Neto e Agustin Rossi

Calciomercato
©IPA/Fotogramma

Nodo portiere per l'Inter in vista della prossima stagione. Se da una parte vanno avanti i contatti con Handanovic per il rinnovo, dall'altra il club sta sondando il mercato. Oltre a Sommer (c'è il Bayern in pressing, a caccia del sostituto di Neuer), nella lista dei dirigenti nerazzurri ci sono l'ex Juve Neto e Agustin Rossi del Boca Juniors

L'Inter sta già lavorando alla stagione 2023-2024 e il futuro passa anche dalla porta. Tra i pali, l'unico giocatore certo di un contratto per il prossimo anno è Onana, mentre Handanovic e Cordaz sono in scadenza di contratto. L'Inter, oltre a parlare con Handanovic per il rinnovo, si sta guardando attorno per un rinforzo in porta. Diversi i nomi nella lista dei dirigenti nerazzurri, tutti in scadenza di contratto. Oltre a Sommer, che piace anche al Bayern Monaco in cerca del sostituto di Neuer, ci sono altri due giocatori: sono Neto del Bournemouth e Agustin Rossi del Boca Juniors.

I profili di Neto e Rossi

leggi anche

Da Skriniar a Leao: i casi di mercato delle big

Neto conosce già il campionato italiano, avendo indossato le maglie di Fiorentina e Juventus tra il 2011 e il 2017. Acquistato dal Bournemouth la scorsa estate, Neto ha collezionato 9 presenze nella prima parte di stagione tra Premier League e Coppa di Lega. Non ha mai giocato in Europa, invece, Agustin Rossi. Classe 1995 di chiare origini italiane, l'argentino vanta 151 presenze in carriera con il Boca Juniors. 

La lunga lista dei giocatori in scadenza

leggi anche

Ausilio: "Vogliamo che Skriniar resti a lungo"

La situazione portiere è solo una delle questioni che l'Inter sta affrontando in ottica futura. I nerazzurri, infatti, devono definire la situazione di ben 14 giocatori in scadenza a giugno, tra fine contratto e prestiti da ridiscutere, come nel caso di Lukaku. In cima alle priorità della dirigenza c'è il rinnovo di Skriniar: il club sta facendo il possibile, ma alla finestra ci sono anche club che potrebbero garantire un ingaggio superiore. Passi avanti, invece, per il prolungamento di Darmian: si lavora su un biennale. C'è la volontà comune di andare avanti insieme e sono arrivati buoni segnali.