Ferrari: gioia per il GP al Mugello, meno nelle libere in Austria

Formula 1
Mara Sangiorgio

Mara Sangiorgio

Ufficializzato il Gran Premio in casa per la Ferrari al Mugello il 13 settembre, una buona notizia in una giornata non positiva per le rosse nelle libere in Austria. Charles Leclerc ha chiuso con il nono tempo, sedicesimo Sebastian Vettel. Miglior crono di Max Verstappen, che potrebbe valergli anche la pole in caso di annullamento delle qualifiche a causa del meteo

GP AUSTRIA/STIRIA, QUALIFICHE IN DIRETTA

È un’Italia che gioisce, più che per i muscoli che ancora la Ferrari stenta a mostrare, per l’ingresso in grande stile del Mugello il 13 settembre nel calendario così travagliato di questa stagione. La Ferrari avrà il suo millesimo gran premio a casa sua, anche se ora ha altri grattacapi a cui pensare. La firma sul secondo venerdì in Austria l’ha messa Max Verstappen, con un super tempo da gustarsi con il naso all’insù. Questo crono potrebbe infatti valergli la pole provvisoria se sul Red Bull Ring dovesse arrivare quella pioggia torrenziale che in tanti temono e che potrebbe costringere la Formula Uno a rivedere i suoi piani per le qualifiche, ipotizzando un possibile slittamento a domenica, o nel peggiore delle ipotesi una cancellazione. Risolti i problemi al setup sulla RB16, Verstappen spera di rifarsi dopo lo zero di domenica facendo uno sgambetto alla Mercedes. Considerando che nel box del team tedesco nonostante il secondo tempo di Bottas e il sesto di Hamilton, dovranno trovare la stessa quadra della scorsa settimana soprattutto nelle curve medio-lente, come confermato da Toto Wolff. Racing Point e McLaren sono ancora lì, e nella mischia questo fine settimana si è buttata anche la Renault. Tutte monoposto che si sono messe dietro le due Ferrari. Charles Leclerc ha chiuso con il nono tempo, sedicesimo invece Sebastian Vettel che si è visto cancellare un crono che lo avrebbe almeno avvicinato al compagno. La SF1000 rivista con le novità al fondo e all’ala anteriore per ora ha ritrovato un po’ di spunto in curva ma sicuramente non ancora in rettilineo. La direzione presa nello sviluppo è chiara e coraggiosa. In attesa di capire quando e come pagherà.

FORMULA 1: SCELTI PER TE