Please select your default edition US
Set Default:
Go
Your default site has been set for 7 days
Caricamento in corso...
03 maggio 2017

NBA, sparatoria per strada: un proiettile colpisce Brandon Roy

print-icon
Get

Brandon Roy era in visita a casa della nonna, vicino a Los Angeles - nel posto sbagliato al momento sbagliato: lo ha raggiunto un proiettile, sparato forse all'interno di un regolamento di conti tra gang. Ricoverato in ospedale ma subito dimesso, è già tornato nella sua Seattle

Rimbalza solo ora la notizia che nel weekend l’ex stella dei Portland Trail Blazers Brandon Roy è stato vittima di una sparatoria occorsa nell’area di Los Angeles, dove l’ex All-Star si trovava per visitare la nonna. Almeno un colpo da fuoco – forse il regolamento di conti di qualche gang di strada – ha raggiunto la gamba di un innocente Roy: il giocatore si trovava fuori dalla residenza della nonna e ha provato a far scudo con il proprio corpo per proteggere alcuni ragazzini presenti al momento della sparatoria. Trasportato in una struttura ospedaliera vicina, l’ex n°7 dei Blazers è stato curato e dimesso, tanto che ora è già tornato a Seattle, dove vive e allena la squadra di pallacanestro della Nathan Hale High School, con cui ha vinto (da imbattuto) il campionato liceale. Anche se le notizie sono ancora poco chiare e dettagliate, anche i Portland Trail Blazers hanno voluto immediatamente augurare alla loro ex stella una pronta guarigione: “Siamo appena venuti a conoscenza della ferita riportata nel weekend da Brandon Roy nel corso di una sparatoria occorsa in California. Secondo quanto riportato dai testimoni, Brandon è stato coinvolto involontariamente ed è atteso a un rapido recupero. I nostri pensieri e le nostre preghiere sono per lui e per la sua famiglia”, conclude il comunicato ufficiale, con le parole riportate anche nel tweet dell’account ufficiale della squadra.  

Video

Tutti i siti Sky