Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Pistons sempre più seconda forza a Est: battuti anche gli Heat

NBA
Jackson

I Pistons vanno sotto nel terzo quarto, ma rimontano e vincono senza troppe difficoltà nel quarto periodo la decima partita in questo super inizio di stagione: Detroit è sempre più seconda nella Eastern Conference

Non hai Sky? Guarda lo Sport che ami subito e senza contratto su NOW TV! Clicca qui

Detroit Pistons-Miami Heat 112-103

IL TABELLINO

Sul lay-up realizzato da Hassan Whiteside (il migliore dei suoi grazie alla doppia doppia da 20 +12) del 73-62 a metà terzo quarto, i Detroit Pistons non hanno perso la calma, né tantomeno si sono trovati smarriti davanti a un avversario intenzionato a rendergli la vita difficile. A rimettere la cose a posto nel quarto periodo infatti ci ha pensato come al solito un gruppo completamente rinnovato nelle motivazioni e nella resa rispetto alla passata stagione, ispirato anche dalla lunga distanza in un match chiuso con 14/28 dall’arco di squadra. Tobias Harris è il miglior realizzatore con 25 punti, 24 per Bradley, 17 per Jackson oltre al solito prezioso Drummond ormai abituato a raccogliere più rimbalzi che punti: un quartetto affidabile, ispirato e soprattutto vincente in questo primo mese scarso di regular season, a cui si è aggiunto anche il rookie Luke Kennard. In campo nei momenti decisivi del match, il numero 5 dei Pistons ha segnato un paio di canestri decisivi nell’allungo che non ha permesso a Detroit di vincere la decima gara consecutiva in questo super inizio. Il +21 di plus/minus è il miglior indicatore per raccontare l’utilità di Kennard nella sfida, l’ennesima carta vincente pescata dalla panchina da coach Van Gundy in una stagione in cui tutto sembra andare per il verso giusto.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche