Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Bazemore decisivo con 6 punti in 18 secondi nel finale: con 13 di Belinelli Atlanta batte Orlando

NBA

I Magic hanno la prima tripla doppia di sempre di Nikola Vucevic e il massimo in carriera di Jonathon Simmons, ma non basta: senza Aaron Gordon e Evan Fournier gli Altanta Hawks hanno la meglio su Orlando grazie a una prestazione perfetta di Ersan Ilyasova

Non hai Sky? Guarda lo Sport che ami subito e senza contratto su NOW TV! Clicca qui

Atlanta Hawks-Orlando Magic 117-110

TABELLINO

In una gara che fa registrare la prima tripla doppia in carriera per Nikola Vucevic da una parte e una partita perfetta da parte di Ersan Ilyasova dall’altra (con 9/9 al tiro), a rubare la scena alla fine è Kent Bazemore. Altanta e Orlando sono infatti in perfetta parità sul 110-110 a 37 secondi dalla fine quando la guardia degli Hawks ruba palla a Jonathon Simmons e va a schiacciare. Dopo altri due liberi a segno (a 21 secondi dalla sirena finale) sul possesso successivo un altro suo recupero, questa volta ai danni di Elfrid Payton, lo porta nuovamente a schiacciare e con sei punti in 18 secondi il n°24 agli ordini di coach Budenholzer regala una importante vittoria alla sua squadra, con una prestazione da 19 punti totali. Non è lui però il miglior marcatore degli Hawks, perché Ilyasova chiude con 26 punti segnando ogni tiro tentato: il suo 9/9 finale include anche un rotondo 5/5 da tre punti, mentre 18 punti con 7 assist li aggiunge anche Dennis Schröder e 13 con 3/5 dall’arco il nostro Marco Belinelli. Solo 24 ore dopo aver segnato 21 punti e catturato 17 rimbalzi nella sconfitta contro Denver, Nikola Vucevic manda a referto un’altra super prestazione: per il centro di Orlando ci sono 31 punti e 13 rimbalzi, cui aggiunge anche 10 assist facendo così registrare la prima tripla doppia della sua carriera. Serata da ricordare anche per Jonathon Simmons, che chiude a quota 29, la sua miglior prestazione offensiva da quando è entrato nella NBA: a questi due ottimi dati individuali, i Magic aggiungono anche il record stagionale per assist di squadra (ben 39, su 45 canestri segnati) ma ciò nonostante escono sconfitti dalla Philips Arena. Coach Vogel, pur senza dirlo apertamente (“No comment”, le sue stizzite parole nel post-partita) punta il dito contro la disparità nei fischi arbitrali, che mandano in lunetta solo 8 volte i suoi contro i 25 tentativi dei giocatori di Atlanta. Il leggero trauma cranico riportato da Aaron Gordon nella gara con i Nuggets lo tiene lontano dal parquet, così come tra gli assenti i Magic contano anche il loro miglior realizzatore Evan Fournier, fermato da una caviglia malconcia: si spiega anche così il ko maturato nel finale ad Atlanta, il secondo in fila e il terzo nelle ultime quattro partite per i ragazzi di coach Van Gundy. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.