Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Oladipo orgoglioso dei suoi Pacers: "Adesso tutti ci devono rispettare"

NBA

Gli Indiana Pacers sono usciti a testa alta da una serie playoff che hanno rischiato di vincere contro i vice-campioni NBA. Nessuno lo avrebbe ipotizzato sette mesi fa, come ci tiene a sottolineare Oladipo che pretende una considerazione diversa per la sua squadra

Victor Oladipo esce dal parquet della Quicken Loans Arena a testa alta, consapevole di aver garantito ai Pacers un risultato che va ben oltre ogni più rosea aspettativa della vigilia: “Se adesso non rispettate gli Indiana Pacers, sarò io il primo a non averne nei vostri confronti – racconta Oladipo -. Questo è il modo in cui vedo le cose, nessuno avrebbe immaginato che saremmo arrivati a questo punto. Sottolineo, neanche una persona. Tranne noi in spogliatoio. Sento che ci siamo presi e meritati il rispetto di tutti”. La serie giocata da Oladipo contro i Cavaliers è stata sorprendente allo stesso modo della regular season che si è lasciato alle spalle (e in cui in molti lo indicano come il giocatore più migliorato della lega).  Anche in gara-7 il contributo del n°4 è stato determinante nel tenere a galla i Pacers, autore di 30 punti, 12 rimbalzi e sei assist che hanno ritoccato a rialzo le sue medie. A tirare le somme dell’annata appena conclusa, difficile biasimare l’orgoglio malcelato dell’ex giocatore dei Thunder. Lui e Domantas Sabonis sono arrivati in cambio di Paul George a Indianapolis, senza che nessuno credesse che i Pacers potessero andare oltre una dignitosa lotta per una posizione alta al prossimo draft. Indiana invece si è scoperta sin da subito competitiva, soprattutto grazie all’innesto dei due nuovi arrivati: “Se vi avessi detto a ottobre che avremmo lottato fino all’ultimo secondo contro Cleveland ai playoff, mi avreste guardato come un pazzo”, sottolinea Oladipo, che si gode un netto miglioramento rispetto al 4-0 che i Pacers di George incassarono 12 mesi fa. Una carica e una voglia fuori dal normale, raccontata anche dal trainer del n°4 dei Pacers che ha postato su Instagram la conversazione e il messaggio che lo stesso Oladipo gli ha inviato dieci minuti dopo essere tornato negli spogliatoi: “Quando si parte? Sono pronto ad alzare ancora di più l’asticella”, sintomo della voglia, della dedizione e anche della incapacità dello stesso Oladipo di rallentare. Proprio come i Pacers di questa stagione, che adesso guardano al futuro con tutt’altre prospettive. Puntare ai playoff non sarà più un’impresa da folli.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche