Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, All-Star Game 2019: sfida in casa Curry da tre punti, paura per Kemba Walker

NBA

Steph e Seth Curry saranno due dei protagonisti della sfida nel tiro da lontano a Charlotte, in quella che per anni è stata la loro casa. Gli appassionati intanto trattengono il fiato per le condizioni di salute del beniamino di casa: Walker è uscito infortunato dopo un duro colpo al collo contro i Bucks. A rischio la sua partecipazione?

PERCHÈ DONCIC E ROSE NON SONO TITOLARI ALL'ALL-STAR GAME?

I DIECI TITOLARI DELL'ALL-STAR GAME 2019

LE MAGLIE DELLA PARTITA DELLE STELLE

Charlotte è come una seconda casa per la famiglia Curry, visto che papà Dell ha giocato lì negli anni in cui Steph e Seth crescevano a pane e canestri. Per quello l’All-Star Weekend nella città del North Carolina ha un sapore particolare per il n°30 degli Warriors, selezionato nel quintetto titolare e felice di poter confermare la sua presenza nella gara del tiro da tre punti del sabato. Assieme a lui a dare battaglia a caccia di canestri dalla lunga distanza ci sarà anche suo fratello Seth, in una sfida che ricorderà quelle fatte per tanti anni nel campetto vicino casa proprio a Charlotte da ragazzi: “Essere in questa città da protagonisti all’All-Star Game è una sensazione molto particolare – racconta il giocatore di Golden State – Seth è primo per percentuale in NBA con i piedi oltre l’arco (Davis Bertans in realtà fa un filino meglio di lui con 48.6%, ndr), mentre mio padre è stato un simbolo degli Hornets per un decennio. Sarà molto divertente godersi lo spettacolo, la sfida tra due fratelli che vorranno vincere prima di tutto il testa a testa diretto”. Per Steph Curry (secondo per triple totali in stagione a quota 191) è la sesta partecipazione in carriera alla gara del tiro da lontano, saltata lo scorso anno a Los Angeles e vinta nel 2015. Luka Doncic invece prenderà parte allo Skills Challenge, godendosi sul parquet anche la "corsa a ostacoli" (con la possibilità, almeno teorica, di scendere in campo in tutte e tre le serate, in attesa delle convocazioni definitive delle riserve degli All-Star). Torna tra i protagonisti del sabato anche Dennis Smith Jr. che ha confermato la sua partecipazione alla gara delle schiacciate: l’eliminazione al primo turno dell’anno passato brucia ancora e nelle ultime settimane Smith ha cambiato le sue prerogative (a inizio stagione aveva detto che avrebbe preferito riposare per qualche giorno), ma i consigli di sua nonna – così dice – gli hanno fatto capire che era importante prendere parte all’evento. Con le due settimane saltate dopo i dissapori con coach Carlisle, c’è già stato un bel po’ di tempo per tirare il fiato e riflettere. Adesso è il momento di mettersi in mostra.

Walker e il duro colpo subito da Antekounmpo

A tenere sulle spine tutta Charlotte però è il fastidio al collo che ha limitato Kemba Walker nella sfida persa a Milwaukee. Il modo peggiore per festeggiare la sua prima convocazione da titolare all’All-Star Game. Un riconoscimento da parte di giornalisti, colleghi e tifosi che gli permetterà di mettersi in mostra davanti al suo pubblico sin dalla palla a due. Uno spettacolo a cui nessuno vuole rinunciare, ma che potrebbe essere messo in discussione dall’infortunio al collo subito a poco più di due minuti dalla sirena contro i Bucks. Le immagini hanno gelato il sangue del pubblico degli Hornets: durante una battaglia a terra sul parquet su una palla vagante, Antetokounmpo è franato addosso a Walker, rimasto schiacciato con la testa sotto al peso del corpo del talento greco. Un colpo durissimo, che lo ha costretto a dirigersi direttamente nello spogliatoio - dopo essere rimasto intontito per oltre un minuto a terra in campo -, lasciando i suoi da soli sul parquet in un momento complicato della partita. “Al momento la situazione è tranquilla – sottolinea coach Borrego a fine gara – ma indicazioni più precise arriveranno nelle prossime ore”. Soltanto gli esami più approfonditi potranno scongiurare il rischio di un lungo stop: una beffa che Walker non vuole neanche prendere in considerazione.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.