Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, il segreto dei Bucks? "Gee's Clippers", il barber shop amato da tutti i giocatori

NBA

"Gee's Clippers" è la creazione di Gaulien Smith, il barbiere che negli ultimi 25 anni ha tagliato i capelli a Kobe Bryant e Ray Allen ma soprattutto a tanti giocatori dei Bucks. Che oggi hanno voluto una nuova sede del barber shop all'interno del nuovissimo centro di allenamento

IL PRIMO TURNO DEI MILWAUKEE BUCKS

Il negozio originario era al 4327 di Fond Du Lac Avenue, ci lavoravano soltanto tre barbieri già allora sotto l’inflessibile direzione di Gaulin Smith, per tutti “Gee”. Oggi “Gee’s Clippers” è il parrucchiere più famoso a Milwaukee e conta due sedi in più, una – quella conosciuta da tutti – all’incrocio tra Dr. Martin Luther King Drive e North Avenue, e la seconda che ha inaugurato da pochissimo nel nuovo centro di allenamento dei Bucks, attraversata la strada dal Fiserv Forum. Il tratto comune a tutte è proprio lui, “Gee” Smith, barbiere da quasi 25 anni, che nel Barber and Beauty Salon su Martin Luther King Drive oggi dà lavoro a 26 barbieri e 4 stylist ma che forse si inorgoglisce ancora di più parlando della sua nuova sede, quella quasi voluta dai giocatori dei Bucks stessi, a due passi dal loro campo di casa: “Ho umili origini, non lo nascondo, e oggi taglio i capelli nel mio negozio all’interno del nuovo multi-milionario centro di allenamento dei Bucks”, dice felicissimo. “Voglio che la gente capisca che se ce l’ho fatta io possono farcela anche loro, secondo il messaggio proprio di Martin Luther King Jr., che diceva: ‘Quando trovi qual è il lavoro della tua vita, fai di tutto per farlo al meglio’”. Il padre di “Gee” in famiglia tagliava i capelli a tutti i sette figli, perché non c’erano abbastanza soldi per permettersi il parrucchiere per tutti. Dai suoi 13 anni, ci ha pensato “Gee” a prendere in mano le forbici, ma tre anni prima – quando ne aveva solo 10 – ricorda un altro momento fondamentale della sua vita: “La mia prima partita NBA a bordocampo. Ci portai mio padre, che non era un grande appassionato di sport, e per me fu meraviglioso: al tempo era già in carrozzella, facemmo delle foto con Zaza Pachulia e T.J. Ford, lui sorrideva contento”. Due settimane dopo suo padre viene a mancare, vittima di un tumore al colon, e oggi “Gee” non può non trattenere un sorriso di soddisfazione se pensa che quegli stessi giocatori NBA si mettono in fila per entrare a farsi tagliare i capelli da lui. “Ho avuto Kobe Bryant e Ray Allen ma anche la star del baseball CC Sabathia, mentre in passato tra i Bucks Kendall Marshall e Brandon Knight erano miei clienti abituali. Oggi il presidente di Milwaukee Peter Feigin è presenza fissa, ma parecchi giocatori passano dalle mie poltrone”. Il suo Barber and Beauty Salon – come racconta lo stesso Smith – è speciale per il modo in cui è arredato: si trova all’interno di una ex banca, in un palazzo del 1930, e all’interno ha 72 sedute appartenute sia allo storico palazzetto “The Mecca” che al Bradley Center appena abbandonato. Il salone altro non è che un campo da basket in parquet a grandezza naturale, con riprodotto il logo dei Milwaukee Bucks e con tantissimi oggetti di memorabilia appesi alle pareti, dalle maglie ai pennants. Tutti i 26 barbieri che ci lavorano indossano una divisa a strisce verticali bianche&nere come quelle degli arbitri NBA. Un sogno per ogni tifoso ma anche il posto dove Antetokounmpo e compagni amano farsi “coccolare” un po’. Uno dei segreti, forse, di un’annata davvero storica. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.