Playoff NBA, Denver-Portland, gara-7: "Tutti in Colorado", festa della mamma in trasferta

NBA

Lillard, McCollum e compagni sono già arrivati da ieri a Denver e al loro seguito ci saranno parenti, amici e in particolare le mamme; pronte a festeggiare sugli spalti del Pepsi Center non solo la ricorrenza che le riguarda

DENVER-PORTLAND, GARA-7 IN STREAMING: LIVE

Una trasferta che un bel po’ di madri faranno con piacere. Festeggiare in Colorado la festa della mamma non sarà un grosso problema, oltre che il principale argomento di discussione a poche ore dalla palla a due più importante della storia recente dei Blazers. La gara-7 conquistata con sofferenza da Portland infatti ha costretto la carovana di famiglie e parenti a spostarsi verso Denver, per un appuntamento imperdibile che questa sera alle 21.30 trasmetteremo in esclusiva in streaming eccezionalmente aperto a tutti sul nostro sito. “Le mamme sono importanti in ogni situazione, ma in particolare quando ti ritrovi sotto pressione e costretto a dover dare il massimo in una partita da cui non c’è ritorno – sottolinea CJ McCollum – è una sfida da dentro o fuori, non c’è spazio per il minimo errore. Sono felice di avere mia madre sempre al mio fianco: purtroppo per lei dovrà festeggiare sugli spalti, dentro un’arena NBA, ma sono sicuro che si divertirà anche così pur di continuare a manifestare la sua vicinanza. Un’altra di quelle che non mancheranno è Gina Johnson, vulcanica madre di Damian Lillard che spesso e volentieri esplode di gioia davanti alle prodezze di un figlio che – in particolar modo in questi playoff – gli sta regalando parecchie soddisfazioni. “Per me è soltanto un’altra partita [prima gara-7 in carriera, nonostante cerchi in tutti i modi di celare la tensione, ndr], ma non è un giorno come gli altri. Il mio rapporto con mia madre è speciale, tanti non hanno la fortuna di vedere ogni volta qualcuno nel proprio angolo a supportarli. Un gesto del genere può farlo solo una persona speciale, soltanto una madre. Non sarei mai diventato questo tipo di persona e di atleta senza il suo insegnamento e supporto”. Un concetto ripreso anche da Zach Collins, che dovrà rinunciare alla presenza di mamma Heather sugli spalti: “So bene che lei si preoccupa per me e per la mia squadra, spunta spesso sugli spalti con la maglia dei Blazers con su scritto il mio nome. Non importa il risultato, per lei sono sempre il migliore”. Questa volta però vincere avrebbe un significato e una dedica particolare: “Il successo è fondamentale, così come la dedica”, chiosa Lillard, felice di riuscire a trovare un minimo di distrazione in un momento così importante.

I più letti