Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
20 maggio 2019

NBA, Mike D’Antoni chiede il rinnovo: "Voglio allenare almeno altri tre anni"

print-icon
mik

Gli Houston Rockets e l'allenatore 68enne hanno cominciato le trattative per un'estensione di contratto che il coach vorrebbe almeno di tre anni. "Ho ancora le energie per allenare ad alto livello, voglio vincere un titolo qui". Il suo staff però potrebbe subire molti cambiamenti, a partire dall'addio a Jeff Bzdelik

I ROCKETS LASCIANO ANDARE IL GURU DELLA DIFESA

È un periodo di valutazioni per gli Houston Rockets. Dopo la cocente eliminazione per mano dei Golden State Warriors, ogni parte dell’organizzazione sta venendo presa in esame dal proprietario Tilman Fertitta e il General Manager Daryl Morey, alla ricerca di quel miglioramento che possa far fare il salto di qualità alla squadra. Senza poter agire sul roster almeno fino alla notte del Draft, in questo momento la concentrazione è sullo staff tecnico: ESPN ha riportato che i Rockets e coach Mike D’Antoni hanno cominciato a discutere un’estensione del contratto che lega la franchigia all’allenatore dell’anno fino all’estate del 2020. "Ho fatto sapere a Daryl e Tilman che ho ancora le energie per continuare ad allenare, e credo di poterlo fare ad alto livello per almeno altri tre anni” ha detto il 68enne a ESPN. “Voglio far parte di una squadra da titolo qui". La speranza di D’Antoni è di evitare di dover affrontare la stagione con la spada di Damocle del contratto in scadenza al termine della prossima annata, anche per dare chiarezza al gruppo che dovrà guidare ad un altro assalto al titolo. Non è chiaro però se la franchigia voglia impegnarsi così a lungo su un allenatore vicino ai 70 anni: i Rockets hanno già deciso di non rinnovare il contratto del principale assistente di D’Antoni, Jeff Bzdelik, che era stato richiamato in fretta e furia a novembre per sistemare la difesa. E altri cambiamenti potrebbero essere fatti allo staff di D’Antoni, che conta anche su Roy Rogers, Brett Gunning, Matt Brase, John Lucas e Irving Roland. La posizione di D’Antoni, comunque, non dovrebbe essere in bilico: "Per me non è 'un'anatra zoppa'" ha detto il proprietario Fertitta giusto la scorsa settimana allo Houston Chronicle. "Siamo concentrati sul rendere migliore la nostra squadra per il prossimo anno. Mike sarà qui, mi piace Mike. Penso che sia un ottimo allenatore e ai giocatori piace essere allenati da lui. Mi dicono che ai free agent interessi sapere chi è il proprietario e da chi verranno allenati: Mike e io formiamo una bella coppia. Speriamo di continuare a vincere e che Mike rimanga qui ancora a lungo"

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi