Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
06 luglio 2019

NBA, Dwight Howard scambiato e tagliato: la sua carriera NBA potrebbe essere finita

print-icon

Gli Washington Wizards hanno scambiato Dwight Howard ai Memphis Grizzlies in cambio di C.J. Miles. Howard verrà tagliato o scambiato, ma per lui non sembrano esserci squadre interessate: potrebbe essere la fine della sua carriera NBA

TUTTI I FREE AGENT RIMASTI SUL MERCATO

C’è stato un tempo in cui Dwight Howard era il miglior centro della NBA e uno dei 5 migliori giocatori di tutta la lega. Ci sarà un tempo in cui, molto probabilmente, verrà inserito nella Hall of Fame per i tanti risultati individuali ottenuti nella sua carriera a Orlando, tra cui tre premi di Difensore dell’Anno, otto selezioni per i quintetti All-NBA, otto All-Star Game, cinque quintetti All-Defense e le Finals del 2009 contro i Los Angeles Lakers. Oggi, però, Dwight Howard è un 33enne che potrebbe non avere più un posto nella NBA: dopo aver saltato praticamente tutta la stagione a Washington senza più scendere in campo da novembre, gli Wizards hanno deciso di cederlo ai Memphis Grizzlies in cambio di C.J. Miles, che diventa quasi automaticamente la miglior ala piccola a roster (per dire come sono messi gli stessi Wizards). Memphis però ha già fatto sapere che non terrà Howard, il cui contratto da 5.6 milioni è in scadenza nel 2020: il centro verrà scambiato o direttamente tagliato, lasciandolo libero sul mercato dei free agent. Qui si apre la vera domanda: come scritto da ESPN, è possibile che non esista un mercato di squadre interessate a lui, che porta in dote non solo un profilo tecnico-fisico che rallenta il gioco in una NBA che vuole correre sempre di più, ma anche un bagaglio di infortuni (due operazioni alla schiena dal 2012 a oggi) e di personalità ingombrante (anche se nell’ultima stagione a Washington è stato considerato positivo) difficile da gestire, anche solo in un ruolo da riserva. È la quarta estate consecutiva che una squadra decide di liberarsi di Howard, che ha cambiato sei squadre (Rockets, Hawks, Hornets, Nets, Wizards e Grizzlies) nelle ultime quattro stagioni senza resistere mai più di un anno. Gli Heat (che hanno intenzione di sviluppare Bam Adebayo), i Mavericks (che hanno appena preso Boban Marjanovic) e i Lakers (con cui però non si è lasciato bene) sono squadre che in passato hanno mostrato interesse per lui, ma non è chiaro quanto spazio potrebbero dargli, neanche con un contratto al minimo salariale. In ogni caso, si tratterebbe di una scommessa: un giocatore con quella storia clinica, un posto prenotato nella Hall of Fame e oltre 200 milioni di dollari guadagnati in carriera solo dalla NBA ha ancora voglia di rimettersi in gioco?

Hai già aggiunto Sky Sport ai tuoi contatti Whatsapp?

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi