Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
13 luglio 2019

NBA, l'emozionante saluto di Russell Westbrook all’Oklahoma: "È stato un sogno"

print-icon

Con un post sui social Russell Westbrook ha voluto ringraziare l’intero stato dell’Oklahoma per gli undici anni passati assieme: "Quando sono arrivato avevo 18 anni e nessuna idea di cosa sarebbe successo. Le persone rendono questo posto speciale. Non potrei mai ringraziarvi abbastanza"

LE NOSTRE NEWS ANCHE SU WHATSAPP

LE REAZIONI DEL MONDO NBA ALLO SCAMBIO

WESTBROOK-HARDEN DI NUOVO UNITI: OBIETTIVO FINALS

OKLAHOMA CITY SENZA ALL-STAR DOPO 10 ANNI

Russell Westbrook non è un uomo di tante parole, almeno davanti ai media. È però innegabilmente un uomo di grande cuore, come si vede non solo dal suo modo di giocare, ma anche dal suo impegno nella comunità. Non a caso ha passato la sua ultima serata in Oklahoma ad un evento benefico a Tulsa, dove aveva organizzato una serata di stand-up comedy. Avrebbe potuto non presentarsi, visto che la notizia del suo scambio agli Houston Rockets era già arrivata, ma ciò nonostante era presente per fare gli onori di casa. Un impegno è un impegno, indipendentemente da tutto. Per dare il suo addio all’intero stato dell’Oklahoma, però, ha deciso di affidarsi ai suoi canali social, sui quali ha pubblicato un video con le sue migliori azioni in maglia Thunder e le immagini dei suoi tanti eventi benefici insieme a questo testo:

"Non riesco neanche a esprimere a parole tutte le emozioni che provo in questo momento. È stato un viaggio incredibile, Oklahoma! Quando sono arrivato qui avevo 18 anni, avevo gli occhi che brillavano, non avevo assolutamente idea di tutte le cose meravigliose che sarebbero successe presto. Sono cresciuto in Oklahoma con persone straordinarie, perché qui sono loro che rendono questo posto così speciale. Dai tifosi, gli allenatori, i compagni di squadra, l’intera organizzazione dei Thunder, Mr. Bennett, Sam Presti, i miei amici, e tutti in questa comunità. Voi siete quello che rende l’Oklahoma un posto così bello e il motivo per cui ho amato giocare qui per tutto questo tempo. Mi avete sostenuto in tutti gli alti e i bassi e siete stati al mio fianco nei momenti migliori e in quelli peggiori. Per questo io sono eternamente grato a voi. Ho incontrato così tante persone meravigliose che mi hanno reso l’uomo che sono oggi. Spero di aver avuto un impatto sulla comunità dell’Oklahoma pari a quello che l’Oklahoma ha avuto su di me e la mia famiglia. Lascio in Oklahoma tanti amici e tanta gratitudine. Non potrei mai ringraziarvi abbastanza per essere rimasti con me. È stato un sogno. #WHYNOT"

Hai già aggiunto Sky Sport ai tuoi contatti Whatsapp?

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi