Please select your default edition
Your default site has been set

NBA: Richard Jefferson ha rifiutato i Knicks e preferito il ritiro, ma non è vero

NBA
©Getty

Il racconto del tentativo di mercato in telecronaca durante il derby tra Knicks e Nets è diventato un caso: sarà vero oppure no? New York chiarisce sui social e Cleveland ne approfitta per prendersi ancora una volta gioco della franchigia più chiacchierata della lega

La notizia era troppo ghiotta per non essere ripresa: Richard Jefferson durante la telecronaca del derby tra Brooklyn Nets e New York Knicks aveva raccontato di aver rifiutato l’offerta della squadra di James Dolan, arrivata poco prima di smettere definitivamente con il basket giocato. “Ho rifiutato, a differenza di Jason Kidd, Kenyon Martin e altri che non si sono fatti problemi – racconta, facendo riferimento al loro passato in comune ai New Jersey Nets - Sono stato quello che ha detto: “I Knicks? No, preferisco ritirarmi”. Questo è il motivo per cui ho smesso: loro sono stati l’unica franchigia che mi ha offerto un lavoro”. Un tentativo che, analizzato dopo l’ennesima off-season fallimentare, ha messo non poco in ridicolo i newyorchesi e scatenato l’ilarità di molti appassionati sui social. Da subito però alcuni si sono domandati: ma la storia è vera o falsa? ESPN nel rilanciare il video del racconto su Twitter era stata ripostata dal diretto interessato che si era chiesto in maniera interrogativa se stesse giocando o meno, lasciando il dubbio a molti.

Una polemica sterile, una delle mille discussione che nascono attorno a una delle franchigie più chiacchierate dell’intera NBA. Tanto è bastato però per infastidire i Knicks al punto da rilasciare un comunicato ufficiale in cui fare chiarezza: “Non è vero che i New York Knicks hanno offerto a Richard Jefferson un contratto nel 2018 o nel 2019”. Una smentita a cui RJ ha replicato come al solito con il sorriso, rilanciando e alzando la posta: “2020 sto arrivando”, con tanto di risata per sdrammatizzare. Non hanno perso tempo i Cleveland Cavaliers allora, che hanno colto la palla al balzo per “chiarire” anche loro qualcosa: “È vero che Richard Jefferson è diventato campione NBA con Cleveland nell’estate del 2016”. Il modo migliore per accoglierlo a poche ore dal suo ritorno in città, al seguito di Brooklyn impegnata alla Quicken Loans Arena. Un commento ironico per continuare a prendere in giro i Knicks, che avrebbero ben altro a cui pensare, ma si preoccupano di fare chiarezza anche quando non sarebbe necessario.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche