Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Shaq in lacrime per Kobe: "Dolore immenso, non ci volevo credere". VIDEO

NBA
©Getty

L'ex compagno ai Lakers si è commosso parlando a TNT: "Non volevo crederci, non potevo neanche immaginare una cosa del genere. Non sentivo un dolore così grande da tempo", ha detto Shaq, che ha da poco perso la sorella minore. "Se ne è andato probabilmente il miglior Laker della storia... il miglior giocatore. La gente dice 'prenditi il tuo tempo e starai meglio', ma sarà molto dura per me".  

“I nostri nomi saranno legati per sempre per quello che abbiamo fatto insieme”, ha detto un commosso Shaquille O’Neal, che con Kobe ha vinto tre titoli NBA ai Lakers. “La gente mi chiede sempre del nostro rapporto (spesso non facile, ndr), e io rispondo che è come quello che ho con Charles Barkley (suo collega a TNT e presente in studio): due forti personalità che fanno le cose a modo loro, dicendo certe cose, ma senza mai perdere il rispetto uno dell’altro. E quando è il momento di scendere in campo vincono, questi siamo stati io e Kobe, questo è quello che abbiamo fatto”. Con le lacrime che gli scendevano lungo il viso e faticando a proseguire per la commozione Shaq ha poi aggiunto: “Il fatto che non potremo scherzare insieme alla sua cerimonia di ingresso nella Hall of Fame, il fatto che non potrà dirmi: ‘Ah, io ne ho cinque (anelli NBA), tu solo quattro’. Che non potremmo dirci che se fossimo restati insieme avremmo potuto vincerne 10… queste sono cose che non potranno mai tornare indietro. Ho già perso mio padre e mia sorella… l’unica cosa che vorrei è di potergli parlare ancora”. "All'inizio non ci credevo - ha raccontato Shaq - ero con mio figlio e i miei nipoti e uno dei miei nipoti è arrivato piangendo facendomi vedere il telefono. Gli ho detto toglilo, viviamo in tempi in cui tutto può essere falsificato, non ci volevo credere. Poi tutti hanno iniziato a telefonarmi...  E dopo l'altro colpo, la sua amatissima figlia... Ogni volta che incontravo Kobe con sua moglie e le bambine dicevo 'Ecco lo zio Shaq' e provavo a farle ridere. È devastante". Dopo la registrazione del programma O'Neal, uscendo in strada davanti allo Staples Center di Los Angeles in mezzo a un gruppo di tifosi dei Lakers, ha lanciato il coro 'Kobe! Kobe!' seguito da tutti i presenti

I più letti