Please select your default edition
Your default site has been set

Mercato NBA, Houston cerca di cedere Clint Capela a Est: Atlanta interessata?

NBA
©Getty

Secondo quanto riportato da ESPN, gli Houston Rockets stanno attivamente cercando di scambiare il centro Clint Capela a una franchigia della Eastern Conference, anche mettendo in piedi una trade con più squadre in modo da ottenere un’ala di impatto al fianco di Harden e Westbrook, oltre a un rimpiazzo dello svizzero

Gli Houston Rockets non possono permettersi di aspettare e vedere. Non è l’approccio che vuole il General Manager Daryl Morey e non è quello che si può fare quando si hanno due stelle come James Harden e Russell Westbrook nel pieno della propria carriera. Per questo i texani, secondo quanto scritto da ESPN, sono attivamente impegnati in diverse trattative per cedere il centro Clint Capela, preferibilmente a una squadra della Eastern Conference. L’idea è di mettere in piedi uno scambio anche coinvolgendo più franchigie in modo tale da ottenere un’ala di impatto da affiancare a Harden e Westbrook (idealmente una in grado di marcare i LeBron James e i Kawhi Leonard che inevitabilmente si profilano all’orizzonte nei playoff) e un centro che possa rimpiazzare Capela. Una squadra che da tempo ormai sta cercando un centro è Atlanta, che nelle ultime settimane ha parlato sia di Capela che di Steven Adams degli Oklahoma City Thunder dopo che le trattative per Andre Drummond si sono arenate.

Perché i Rockets vogliono cedere Capela

Capela è certamente il miglior asset spendibile sul mercato per i Rockets: a soli 25 anni, è lo svizzero è sotto contratto per altre tre stagioni oltre a questa a 16, 17.1 e 18.2 milioni all’anno senza opzioni per uscire dal suo accordo. Se basti da solo a portare a Houston un’ala e un centro in grado di rimpiazzarlo, però, è tutto da vedere in questo mercato che fino ad ora ha visto muoversi pochi giocatori. Nelle ultime partite, complice un infortunio proprio di Capela, i Rockets stanno avendo successo con una rotazione interamente sotto i due metri, schierando PJ Tucker da 5 per lunghi minuti e cambiando su tutti i blocchi. Evidentemente è questa la strutturazione su cui i Rockets hanno deciso di puntare per il resto di una stagione che al momento li vede al quinto posto nella Western Conference con un record di 31-18.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche