Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Trae Young tenta il tunnel, Ariza la prende male e lo colpisce. VIDEO

NBA

L’ennesima giocata con gli effetti speciali di Trae Young non è andata giù al veterano Trevor Ariza. Dopo il tunnel del playmaker di Atlanta, l’ala di Portland ha colpito con una dura spallata il suo avversario, prendendosi un fallo flagrant. Dopo la sirena finale i due si sono salutati, con Ariza che si è portato al petto il giovane in maniera molto calorosa, come notato anche da Donovan Mitchell su Twitter

Trae Young è diventato un beniamino degli appassionati NBA con il suo gioco estremamente fantasioso e creativo. Nel suo bagaglio dei trucchi c’è certamente anche il tunnel, una giocata che prova molto spesso con esiti il più delle volte positivi. Nel terzo quarto della partita contro i Portland Trail Blazers, Young ha provato a farlo al veterano Trevor Ariza — e ci sarebbe anche riuscito, se non fosse che l’ala dei Blazers, vedendosi scavalcato, lo ha colpito con una dura spallata che lo ha fatto finire quasi in prima fila, prendendosi un fallo flagrant. Dopo la partita, salutandosi al centro del campo Ariza si è portato Young al petto in maniera molto “calorosa”, come notato anche da Donovan Mitchell su Twitter. “Gli ho detto ‘Non provare più a fare quella m…a, almeno non con me’” ha spiegato Ariza dopo la partita. “Io non ho mai fatto parte di un quintetto All-Defensive e lui è un All-Star, perciò capisco che possa cercare dei modi creativi per superarmi. Ma tutti quei giochetti? Non mi stanno bene. Non mi piacciono i giochetti”.

Le parole dei due protagonisti: "In campo si compete"

Young ha accettato le parole del veterano, almeno stando a quando dichiarato dopo la partita: “Non è successo niente, è solo competizione. Gioco a modo mio, sono sempre super eccitato quando sono in campo. Ma alla fine sono duro e gioco duro, in maniera competitiva. Mi diverto di più in questa maniera. Cosa ci siamo detti? In campo si compete, poi fuori stiamo tutti meglio”. Ariza dopo la gara ha minimizzato l’accaduto dicendo che non porta rancore, ma ha anche sottolineato che in carriera non gli era mai successo di subire un tunnel. “Ho subito dei crossover, mi hanno schiacciato in testa, ne ho viste tante” ha detto a The Athletic il giocatore con 16 stagioni di NBA alle spalle. “Ma quelle sono giocate di pallacanestro. Quello… beh, immagino che sia legale”. Quando il giornalista Jason Quick gli ha chiesto se Young ha violato qualche regola non scritta tra giocatori NBA, Ariza ha risposto di “non conoscere nessun codice”, ma l’assistente allenatore Jannero Pargo (499 partite NBA dal 2002 al 2015) ha detto che “stava cercando di metterlo in imbarazzo”. “Ecco, grazie” ha detto Ariza con un sorriso e scuotendo la testa. “Per me comunque finisce qui, non è successo niente. Ma ci sono certe stron…e che non si possono fare”.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche