Please select your default edition
Your default site has been set

Coronavirus, un altro lutto in casa Minnesota: morto un parente di Malik Beasley

CORONAVIRUS
©Getty

Un altro decesso nelle famiglie allargate dei Minnesota Timberwolves: dopo la madre di Karl-Anthony Towns, anche Malik Beasley ha annunciato che un parente da parte materna è scomparso per via del coronavirus

CORONAVIRUS: AGGIORNAMENTI IN DIRETTA

I Minnesota Timberwolves non hanno avuto casi noti di positività tra i propri giocatori, ma il coronavirus ha colpito duramente le loro famiglie. Dopo la scomparsa della madre di Karl-Anthony Towns Jacqueline, anche Malik Beasley ha reso noto di aver subito un lutto in famiglia. È infatti venuto a mancare un parente dalla parte di sua madre, anche se non è stato specificato dal giocatore il grado di parentela. “È dura per tutti noi come famiglia” ha detto il giocatore a The Athletic, che ha raccontato come anche il suo parente abbia avuto una semplice tosse che è rapidamente degenerata nonostante l’utilizzo di un respiratore. “La cosa migliore che possiamo fare è prevenire e comunicare tra di noi. Provo a chiamare mia nonna ogni giorno, non so cosa possa succedere. Cerco solo di dare loro il mio supporto. È un momento difficile per tutti, possiamo solo rimanere assieme. Ho scritto a KAT più volte, dicendogli che ci sarò sempre per lui. Anche mia madre si è messa in contatto con lui”. Della situazione ha parlato anche il capo della dirigenza Gersson Rosas: “Ogni volta che qualcuno perde una persona, specialmente qualcuno importante come un parente stretto, vorresti poterci essere e supportarlo. Abbiamo cercato di fare del nostro meglio per rimanere in contatto con tutti, ma non è lo stesso. Non puoi abbracciare qualcuno e passarci del tempo insieme. Non puoi aiutarlo ad affrontare questo dolore in maniera fisica e personale. È doloroso, frustrante e difficile. Vorrei che tutti i nostri 15 ragazzi, il coaching staff e il front office potesse affrontare tutto questo assieme, ma possiamo solo fare del nostro meglio”.

NBA: SCELTI PER TE