Please select your default edition
Your default site has been set

Mercato NBA, Spurs-Cavaliers: possibile scambio tra Kevin Love e LaMarcus Aldridge?

mercato nba
©Getty

I lunghi delle due squadre per ragioni diverse potrebbero tornare molto utili: da una parte si cerca un giocatore giovane e più efficace dal perimetro, dall'altro invece l'opportunità di rendere meno pesante il salary cap dall'estate 2021

LaMarcus Aldridge e Kevin Love sono due giocatori “invischiati” in situazioni ambientali e contrattuali simili: veterani con accordi pesanti sottoscritti anni fa, logorati nel rapporto con le rispettive franchigie alle quali ormai sembrano poter garantire ben poco e che andrebbero ben volentieri alla ricerca di nuovi stimoli. Da una parte c’è Cleveland, alle prese con il rebuilding post-partenza di LeBron James e ancora lontana dall’aver messo in piedi un progetto neanche lontanamente vincente. Dall’altra San Antonio, che soltanto grazie all’interruzione della regular season sembra aver rimandato l’appuntamento con l’inevitabile - ossia la prima stagione dopo 22 anni senza accesso ai playoff. Secondo Bleacher Report l’ipotesi sul tavolo è quella di una trade che quindi porterebbe a cambiare l’uomo su cui fare affidamento sotto canestro: per gli Spurs sarebbe una mossa per rilanciare le ambizioni nell’immediato futuro, visto che Love è tre anni più giovane di Aldridge e ha mostrato negli anni maggiore duttilità nel gioco perimetrale e nel dimostrarsi passatore di primo livello, molto più dell’ex Blazers in piena fase calante della carriera. Sarebbe proprio la capacità di gioco in post alto una delle ragioni per cui a San Antonio sarebbero felici di accogliere il n°0 dei Cavaliers, un riferimento per innescare i vari Dejounte Murray, Derrick White e Lonnie Walker IV. Aldridge invece per Cleveland significherebbe soprattutto una cosa: risparmiare un bel po’ di soldi in futuro, visto che il suo contratto in scadenza lo porterà a essere free agent nell’estate 2021 - a differenza di Love che non andrà in scadenza soltanto a giugno 2023. Un affare quindi tutt’altro che impossibile da concludere, in attesa che si venga a conoscenza del destino della stagione in corso.

NBA: SCELTI PER TE