Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Nicolò Melli punta sui Pelicans: "Energia, talento e profondità: possiamo far bene"

NBA

All'indomani del primo scrimmage di New Orleans (facilmente vinto contro dei Nets super rimaneggiati), l'azzurro dei Pelicans si dichiara soddisfatto dell'esordio e poi scherza sulla durezza degli allenamenti di coach Gentry: "Ci fa correre avanti e indietro come pazzi"

“È stata la prima partita da diversi mesi”, fa notare subito Nicolò Melli, quando gli si chiede conto della (facile) vittoria di New Orleans contro Brooklyn nella prima amichevole delle tre che i Pelicans sono chiamati a giocare prima della ripresa ufficiale, il 30 luglio contro i Jazz. “Abbiamo fatto bene, direi. Ora vediamo come vanno le prossime”. Non sembra dare troppa importanza né al test né al risultato, e mette invece l’accento più che sulla partita sugli allenamenti condotti nella bolla da Orlando da un coach Gentry esigente come non mai: ““Ci fa correre avanti e indietro come dei pazzi, gli allenamenti sono belli tosti”, dice sorridendo. Perché New Orleans è chiamata a recuperare due posizioni, se vuole entrare ai playoff — superando Memphis e Portland. Per Melli un’impresa non certo fuori dalla portata: “Questa squadra è profonda, ha molto talento, può contare su giocatori giovani con tanta energia: possiamo fare bene”, dice l’azzurro, che nella prima uscita è partito in quintetto (in assenza di Zion Williamson e Derrick Favors), è rimasto in campo 17 minuti e ha chiuso con 2/5 al tiro, una tripla a segno, 7 punti totali e anche 4 rimbalzi.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche