Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Antetokounmpo pronto a trascinare i Bucks al titolo? Non per Scottie Pippen

NBA
©Getty

Intervenuto al podcast "Da Windy City", l'ex leggenda dei Bulls ha manifestato tutti i suoi dubbi sulla capacità del talento greco di essere già decisivo a livello di finali NBA. Il suo dubbio più grande? "Gli manca pericolosità perimetrale: il suo tiro non fa paura”

Per tanti osservatori i Milwaukee Bucks (anche solo in virtù del miglior record di lega con cui affrontano la ripresa del campionato) sono da considerarsi tra i favoriti — se non la favorita n°1 — per il titolo di campioni NBA 2020. La pensa diversamente invece l’ex leggenda dei Bulls Scottie Pippen, che intervenuto al podcast Da Windy City ha mostrato parecchio scetticismo sulla possibilità che Giannis Antetokounmpo sia già pronto a portare i suoi Bucks al titolo: “Non credo, non ancora”, ha detto il mitico n°33. “È da un po’ che non lo vedo giocare, e so che sta lavorando molto sul suo tiro da fuori, ma per quello che era il suo livello al momento dello stop non penso che la sua pericolosità offensiva dal perimetro sia abbastanza per poter trascinare Milwaukee al titolo”. Sia chiaro, Pippen non vuole assolutamente ridimensionare la grandezza di un giocatore come Antetokounmpo, MVP NBA in carica: “Ha fatto progressi impressionanti e rimane uno dei giocatori più forti della lega, ma se si parla di vincere un anello, di giocare sul palcoscenico delle finali NBA, quando gli sarà chiesto di prendersi e realizzare tiri importanti, con grande fiducia, onestamente non lo vedo ancora pronto a farlo”. Il 30.6% dall’arco esibito dal n°34 dei Bucks prima della pausa sembrerebbe dare ragione a Pippen, ma i fuoriclasse sono tali anche per l’orgoglio con cui rispondono ai dubbi altrui. E “The Greek Freak” non vede l’ora di smentire Scottie Pippen.

NBA: SCELTI PER TE