Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Luka Doncic: "Giocatore più migliorato? Non lo merito, è meglio Devonte' Graham"

PAROLE
©Getty

Dopo essere stato nominato tra i tre finalisti per il premio di giocatore più migliorato della stagione, Luka Doncic ha espresso la sua opinione senza girarci attorno: "Toglietemi dalla lista e mettete Devonte’ Graham, non merito di esserci". La guardia degli Hornets ha apprezzato sui social

I voti per i premi stagionali sono ormai già stati spediti alla NBA da parte del gruppo di 100 membri dei media e i vincitori verrano rivelati solo a fine stagione, ma nella giornata di ieri sono stati resi noti i tre finalisti per ciascun premio. In quello per il giocatore più migliorato ci sono i nomi di Brandon Ingram e Bam Adebayo, ma soprattutto quello di Luka Doncic — nonostante sia reduce da un’annata da rookie dell’anno in carica. Lo stesso sloveno però non è sembrato felice della candidatura, esprimendo la sua opinione senza girarci troppo attorno: “Ma chi vota per questo premio?” ha chiesto al giornalista Brad Townsend, che ha sottolineato come a farlo sia un gruppo di circa 100 giornalisti. Doncic quindi ha risposto: “Toglietemi dalla lista e metteteci Devonte’ Graham. Non merito di esserci”.

La risposta di Graham alle parole di Doncic

approfondimento

NBA, premi individuali: annunciati i finalisti

In effetti la mancanza di Graham tra i tre finalisti aveva provocato diverse reazioni sui social, specialmente da parte della guardia degli Charlotte Hornets che ha passato la giornata a retwittare i commenti di altri utenti indignati per la sua assenza. Il tweet con le parole di Doncic dopo la gara però è stato accolto con apprezzamento da parte del giocatore, che ha scritto “Rispetto” e ha aggiunto un pugno chiuso per quanto espresso dallo sloveno. 

Probabilmente il premio andrà poi a Ingram o Adebayo, ma vedere comunque riconosciuta la propria crescita (da 4.7 a 18.2 punti a partita, da 2.6 assist a 7.5 e soprattutto da 34 triple segnate a 218) sarebbe stato giusto nei confronti di uno dei protagonisti della regular season. A fare giustizia ci ha pensato comunque Doncic, che di suo è migliorato di quasi 8 punti, 2 rimbalzi e 3 assist a partita, ma punta a premi ben superiori all’MIP — con una presenza tra i primi cinque del premio di MVP che potrebbe arrivare già quest’anno.