Please select your default edition
Your default site has been set

NBA: Bradley Beal fa 30 punti di media, ma è fuori dagli All-NBA Team

il caso

Sta facendo discutere l’esclusione di Bradley Beal dagli All-NBA Team. La guardia dei Wizards è rimasta fuori dalle scelte per i primi tre quintetti della stagione, nonostante una super regular season da 30.5 punti e 6.1 assist. Il primo ad arrabbiarsi e sfogarsi via Twitter è stato lo stesso giocatore

Proprio non va giù a Bradley Beal di essere rimasto fuori dagli All-NBA Team, e non è il solo a pensare che sia stata commessa un’ingiustizia. Appena usciti i 15 nomi dei primi tre quintetti stagionali la guardia di Washington – non trovando il suo nome - ha iniziato a sfogare su Twitter tutta la sua delusione, sottolineando le sue grandi cifre in stagione. E in effetti Beal in regular season ha messo a referto 30.5 punti, 6.1 assist e 4.2 rimbalzi di media. Si tratta del terzo giocatore della storia come media punti a restare fuori dai migliori quintetti dopo Walt Bellamy nel 1961-62 con 31.6 e Bob McAdoo nel 1975-76 con 31.1. E addirittura il primo a non essere selezionato dopo aver chiuso una stagione da oltre 30 punti e 6 assist. Una situazione che l’interessato ha trovato “ridicola”, postando un video di una vecchia intervista di DeMarcus Cousins in cui il centro – allora ai Kings – ripete appunto più e più volte “It’s ridicolous”. 

Beal è stato il terzo degli esclusi dopo Middleton e Embiid, collezionando solo 32 punti con 0 voti per il primo quintetto, 3 per il secondo e 23 per il terzo. Un risultato che ha sorpreso anche il rookie dell’anno Ja Morant, che sempre su Twitter si è chiesto come lui e Trae Young potessero essere rimasti fuori dagli All-NBA Team. E lo stesso Beal ha sottolineato come le sue prestazioni lo portino – a suo parere – tra i grandi del gioco, postando una foto in cui regge un poster con la scritta “All World”, le sue cifre stagionali e la nota che solo campioni come Oscar Robertson, Michael Jordan e James Harden abbiano mai combinato numeri del genere. Di sicuro a penalizzare Beal lasciandolo fuori dai tre migliori quintetti è stata la stagione negativa dei Wizards, fuori dai playoff con 25 vittorie e 47 sconfitte.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche