Please select your default edition
Your default site has been set

NBA: Lakers, solo 2 rimbalzi per Anthony Davis: "Devo fare di più"

lakers

Nella sconfitta in gara-3 contro Denver il lungo dei Lakers ha chiuso con il suo minimo in carriera a rimbalzo, catturandone solamente 2 in 43 minuti. "Devo fare un lavoro migliore sotto i tabelloni", il suo commento a fine partita

Il talento di Anthony Davis non è mai stato in discussione, quello che a volte non ha convinto tutti nel suo modo di stare in campo è il suo grado di aggressività. In questi suoi primi playoff in maglia Lakers l’ex stella di New Orleans in realtà ha mostrato quasi sempre la giusta attitudine, ma nella gara-3 appena persa contro Denver AD ha difettato di cattiveria sotto i tabelloni, chiudendo con solo 2 rimbalzi in 43 minuti, il suo minimo in carriera. I Nuggets hanno così vinto nettamente la sfida a rimbalzo 44-25, approfittando anche del solo pallone catturato a testa dagli altri due lunghi gialloviola, Dwight Howard e JaVale McGee. Il solo LeBron James è andato in doppia cifra in questa statistica per i Lakers, chiudendo a quota 10. Un divario troppo netto tra le due squadre, che ha pesato non poco sul risultato finale. Cosa di cui è cosciente lo stesso Davis, che dopo la sconfitta ha parlato così: “Devo fare un lavoro migliore sotto i tabelloni, non posso chiudere una partita con solo 2 rimbalzi. Non c’è molto che possa dire, devo semplicemente fare di più”. In questi playoff Davis viaggia a 10 rimbalzi di media a partita, il migliore dei suoi insieme a LeBron James. E contro una squadra che va forte a rimbalzo anche in attacco come i Nuggets, coach Vogel ha bisogno che il suo numero 3 - oltre a segnare - torni a far sentire con forza la sua presenza sotto i tabelloni.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche